Strumenti

“Stiamo ancora attendendo che, come da accordi, il Presidente Alghisi faccia la sua parte e convochi il tavolo tecnico per discutere seriamente delle diverse ipotesi sul tavolo.” Lo afferma Floriano Massardi, vice capogruppo della Lega al Pirellone circa i progetti dei nuovi impianti di depurazione delle acque del Garda.

“Per il momento – prosegue Massardi – Alghisi si è limitato ad incontri con gli enti locali coinvolti, un tour per raccogliere i pareri dei diversi territori ma che non esula la convocazione del tavolo tecnico, luogo deputato a sciogliere i numerosi nodi sulla questione. Fra l’altro, dalle dichiarazioni sembrerebbe che il Presidente della Provincia si sia già sbilanciato parlando apertamente di “compensazioni”; il punto però non è soltanto economico e non può essere liquidato pensando solo a dei risarcimenti, il tema di fondo è legato anche alla compatibilità ambientale.

In questa fase – prosegue l’esponente del Carroccio bresciano – non intendo entrare nel merito delle differenti ipotesi al vaglio, mi limito però a sottolineare come il Presidente Alghisi debba stare ai patti, svolgendo in maniera reale quel ruolo da mediatore, deciso in Regione in accordo con l’Assessore all’Ambiente Foroni, alla presenza dei rappresentanti del territorio.

È già passato un mese dall’incontro al Pirellone e ritengo sia importante giungere ad una soluzione realmente condivisa con i sindaci delle differenti aree della Provincia coinvolte. Auspico quindi – conclude Floriano Massardi – che Alghisi convochi finalmente, in tempi rapidissimi, il tavolo tecnico, dando così seguito agli impegni presi.”