Strumenti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera con la quale l'attuale sindaco di Nuvolento Giovanni Santini annuncia la sua candidatura a sindaco per le prossime elezioni amministrative.

Ho deciso di ricandidarmi alle prossime elezioni amministrative per senso di responsabilità e per portare a termine i tanti progetti già iniziati in questo mandato. Sono stati cinque anni particolarmente impegnativi, non senza difficoltà ma in ogni caso ricchi di soddisfazioni.

In tempi in cui le risorse finanziarie sono oggettivamente scarse, essere riusciti a portare a termine opere importanti e non più rinviabili è motivo di soddisfazione. Ricordo qui quelle più importanti: le coperture della scuola media con l’installazione di un impianto fotovoltaico da 20 Kw, e relativo adeguamento sismico dell’edificio; la nuova copertura della scuola elementare e relativo adeguamento statico (realizzato in tempi record durante la sospensione estiva delle lezioni); la posa della fibra ottica su tutto il paese, la realizzazione della nuova rotatoria all’imbocco della nuova strada per Serle, il completamento e l’apertura di quest’ultima; la riqualificazione della via e della piazzetta Monticelli, dei parchi pubblici, la pista ciclabile dalle medie a Nuvolera, la sistemazione delle fognature bianche della zona Via Ombrini, Via Castello e Via Fontanino, la nuova centrale termica dello Stadio Comunale. Forse qualcuno non si è accorto di questi interventi, ma in sostanza si sono risolte gravi problematiche che non era più il caso di sottovalutare e rinviare. Opere che hanno portato avanti Nuvolento!

Come riportato dalla stampa locale in diverse occasioni, la Comunità Montana ha riconosciuto a Nuvolento, pro quota (sui € 7.000.000 complessivi per 30 comuni) il finanziamento per sostituire tutti i corpi illuminanti con lampade Led e pali “smart”, oltre che sostituire tutti i quadri elettrici dell’illuminazione pubblica, per rendere il Comune più illuminato, connettivo e, appunto, smart, spendendo molto meno. Il progetto è già ultimato, il prossimo passo sarà l’installazione vera e propria della nuova illuminazione pubblica.

l’Amministrazione comunale ha saputo intessere e mantenere rapporti istituzionali con gli Enti e le Istituzioni Provinciali, Regionali e Nazionali, prima inesistenti.

Grazie alla fondamentale collaborazione con Regione Lombardia, si è ottenuto un finanziamento di circa due milioni e mezzo di euro per realizzare la vasca di laminazione, che ha già superato la fase progettuale: tale importantissima opera (che verrà realizzata verso il confine con Paitone, nei pressi della nuova strada per Serle) caratterizzerà profondamente il prossimo mandato, perché renderà possibile ridefinire e ridurre in maniera assai significativa la così detta “zona p.a.i.”, ovvero quelle aree, oggi molto estese, soggette ad un vincolo di totale inedificabilità dovuta a ragioni di prevenzione di esondazione e rischio idrologico: si potranno portare avanti interventi urbanistici di fatto abbandonati per l’oggettiva difficoltà di poterli realizzare in ragione del vincolo idrogeologico, ampliare o anche solo attrezzare l’attuale stadio comunale. Un’opera non da poco, insomma, che renderà Nuvolento più sicura e consentirà di realizzare interventi edilizi.

Non da ultimo, l’attuale Governo ha concesso ai Comuni la possibilità, negata negli ultimi anni, di contrarre finanziamenti per la realizzazione di opere pubbliche: ebbene il mio prossimo mandato si pone non più come “sogno” ma come concreto obiettivo quello di realizzare un nuovo edificio, moderno ed ecosostenibile, per la Scuola Materna e la Palestra Comunale. La promozione della famiglia e delle nuove generazioni deve declinarsi in interventi concreti e non solo slogan; ebbene credo che anche queste due opere non siano più oggettivamente rinviabili, è arrivato il momento di agire. Sarà mio obiettivo anche quello di emettere delle cedole librarie per gli studenti della scuola media, per sostenere concretamente le famiglie e lo studio nel percorso dei figli verso la scuola secondaria. È certamente intenzione anche quella di mantenere la vastissima offerta culturale che ha caratterizzato il mio mandato: dalla stagione teatrale, ai concerti (come dimenticare la bellissima serata con Fausto Leali e con il pianista Takahiro Yosichawa), agli incontri con gli Autori, alle tante manifestazioni culturali e allo stesso Palio delle Contrade, con la festa di Carnevale, tornata dopo anni di assenza.

I numerosi eventi ed iniziative culturali e popolari verranno meglio gestiti e organizzati dalla ProLoco di Nuvolento, un ente che coinvolgerà le iniziative già presenti sul territorio, ponendosi come alleato e collaboratore delle tante Associazioni che già operano sul territorio e come obiettivo quello di far conoscere Nuvolento ai suoi abitanti e anche fuori dai propri confini, promuovendo il territorio, le tradizioni e le peculiarità (come, ad esempio, il Casoncello di Sant’Andrea, che oggi ha la qualifica “DE.CO.").

In tema di sicurezza, questione oggi molto importante e mai trascurata dall’Amministrazione odierna, oltre ad avere già portato a termine un nuovo e poderoso sistema di videosorveglianza comunale, che verrà avviato nel mese di marzo, è mia intenzione quella di costituire dei gruppi di controllo di vicinato, supportati da idonea tecnologia (mi riferisco a delle applicazioni e software che consentono, ai gruppi di vigilanza, di essere in contatto tra loro e, soprattutto, di avere un filo diretto con le forze dell’ordine) per la prevenzione di furti, situazioni pericolose e per contrastare il triste ed incivile fenomeno di abbandono dei rifiuti.

Questi sono solamente alcuni dei punti del programma elettorale che verrà messo a punto nei prossimi giorni, così come la squadra nella quale molti degli attuali amministratori saranno coinvolti. In ogni caso, tutti i progetti sopra sommariamente menzionati verranno realizzati senza mutare la politica tributaria comunale che ho portato avanti in questi anni. È bene ricordare, infatti, che dal 2015, le aliquote sono state ridotte dello 0.5% ogni anno, in una anno addirittura dell’1%, consentendoci oggi di avere, in sostanza, aliquote immutate rispetto al 2013: un dato in evidente controtendenza, se si considera che i servizi sono stati erogati i misura e qualità maggiore rispetto al passato, oltre quelli nuovi che sono stati avviati. Così come è successo per la TA.RI.: il costo del servizio si è ridotto di ben € 46.000,00 da quando è stata introdotta la tariffa puntuale (2015); ad oggi, la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti è al 79%, e nel 2018 Nuvolento è giunto all’ottavo posto della classifica provinciale dei Comuni “rifiuti free”. Un grandissimo risultato!

Da ultimo, riconoscendo che l’aggregazione degli Uffici Comunali ha apportato evidenti benefici in termini di contenimento della spesa, ottimizzazione delle risorse, gestione del personale, sarà però mia cura fare in modo che la presenza, concreta e costante, di tutti gli uffici comunali, tramite il servizio di sportello, sia sempre più garantita e, soprattutto, effettuata a Nuvolento e negli spazi del Municipio. La Polizia Locale, inoltre, essendo alleata dei cittadini e prima referente per la sicurezza e l’ordine, continuerà a garantire, come già sta garantendo, un presenza anche a fianco dei cittadini, sulle strade, con l’utilizzo dell’ufficio mobile, in modo da essere ancora più prossima all’utenza. 

Con queste premesse chiedo alla cittadinanza di rinnovare la fiducia nel programma e nella squadra di Nuvolento Insieme, lista civica politicamente collocata nel centro-destra, per poter portare a termine i progetti illustrati.

Avv. Giovanni Santini

Sindaco di Nuvolento