Strumenti

Sabato scorso si è svolta la sesta tappa del Campionato  delle Bisse a Peschiera del Garda. Prima di scendere  in acqua gli equipaggi, anche quelli femminili, hanno assistito alla  sfilata degli sbandieratori di Zeveto tra due ali di folla che gremiva la cittadina del lago.

Una volta scesi in acqua gli equipaggi e tutto il pubblico presente hanno riservato un toccante minuto di silenzio in ricordo delle vittime di questi ultimi giorni (l'incidente ferroviario in Puglia, gli atti terroristici in Francia e le conseguenze del tentato golpe in Turchia) come anche il CONI stesso aveva richiesto.

Hanno aperto le gare gli equipaggi femminili, che si incontravano dopo le prime due gare: la prima svoltasi regolarmente a Torri l'11 giugno mentre la seconda, che doveva disputarsi a Sirmione il 18 giugno è stata annullata per maltempo. La barca migliore si è confermata Arilica, che ha corso in acque amiche, e che ha al suo secondo remo il Sindaco di Peschiera Orietta Gaiulli con la collega di giunta, Assessore alla cultura, Elisa Ciminelli con Barbara Mattinzoli e Francesca Ficarella. Arilica ha condotta sempre in testa la gara per tutti e tre i giri di boa staccando le inseguitrici: Regina Adelaide di Garda, Tulles di Torri del Benaco, Sirenetta di Gardone Riviera,  Ichtya, l'altra bissa di Peschiera ed Angelica di Paratico.

Sono poi scesi in acqua gli equipaggi maschili del gruppo C. La regata è subito iniziata con un colpo di scena, infatti, dopo il via, si è spezzato il remo del terzo vogatore della Sant'Angela Merici di Desenzano che purtroppo si è dovuta ritirare. La lotta per il primo posto, in questa batteria, ha avuto come protagoniste Sebina di Clusane d'Iseo e Foscarina di Gardone Riviera. Alla fine l'hanno spuntata i rematori di Iseo, secondi i gardonesi, al terzo posto Preonda di Bardolino seguita da Gioia di Gargnano.

Nel gruppo B Villanella di Gargnano ha fatto un'ottima regata superando Clusanina di soli 56 centesimi e stabilendo così il miglior tempo assoluto che le ha permesso di guadagnare la promozione nel Gruppo A. Si  è piazzata al  terzo posto Gardonese che ha chiuso davanti ad Aries di Garda, a seguire Paratico e sesto posto per Ariel di Gardone Riviera.

Ma veniamo ora al gruppo che comprende gli equipaggi migliori, dove si trovano le barche che si contendono la Bandiera del Lago 2016.

Nel Gruppo A Carmagnola di Clusane d'Iseo ha ribadito per la quinta volta  consecutiva la sua superiorità ed anche se l'imbarcazione campione uscente, Garda, ha cercato in ogni modo di opporsi non c'è stato nulla da fare. Anche questa volta i vogatori di Carmagnola sono stati impeccabili fino alla fine della gara, hanno girato le boe in maniera perfetta ed hanno espresso una fluidità ed una potenza nella remata che non hanno avuto eguali. Berengario di Torri del Benaco ha mantenuto per buona parte della sfida la seconda posizione ma nel finale è scivolato fino al quarto posto dietro a Grifone di Sirmione che è riuscito ad agguantare il terzo gradino del podio. Al quinto posto le due bisse di casa: Ariolita e Peschiera.

Sabato  23 luglio le bisse maschili e femminili torneranno in acqua a Garda, capitale benacense del remo, che ospiterà la settima tappa del campionato 2016. Ore 18. Come sempre vi invitiamo, se siete in zona, a non perdere questo incredibile spettacolo e che le gare abbiano inizio.

Stefania Signori