Strumenti

La bedizzolese Monica Buizza, insegnante di scienze motorie alla scuola secondaria Calini del paese, ha stabilito il nuovo record italiano nei Campionati italiani master indoor domenica scorsa, 26 febbraio, ad Ancona.

Lo aveva annunciato proprio alla nostra testata: i campionati di Ancona per gli over35 sarebbero stati un banco di prova dopo la vittoria ai mondiali australiani del 2016, per confermare la forma finalmente ritrovata dopo una serie di fastidiosi infortuni che avevano rovinato, o addirittura impedito, alcuni appuntamenti precedenti.

Monica Buizza ha mantenuto la parola e non solo si è laureata campionessa italiana per il salto in alto, ma addirittura ha stabilito il nuovo record nazionale di categoria, saltando 1,50. Dopo il titolo mondiale conquistato a Perth, in Australia, ecco dunque un’altra soddisfazione per la professoressa che a 21 anni, quando ha smesso per dedicarsi a lavoro e famiglia, aveva come record personale 1,76. Tornata agli allenamenti dopo circa un ventennio, non smette di inanellare successi e siamo certi che neppure adesso si senta appagata, visto che a fine marzo parteciperà al campionato mondiale indoor di Daegu, in Corea del Sud. Del resto i margini di miglioramento ci sono tutti, visto che il record personale della campionessa è 1,52.

Sostenuta dalla famiglia (il marito Luca e i due figli Mattia e Michele) oltre che dalla Virtus Castenedolo, la società dove ha incontrato amici prima ancora che atleti, Monica condivide il successo con l’amica e compagna di squadra Stefania Rossetti. Le loro ultime prestazioni sono un continuo botta e risposta, visto che Monica aveva stabilito il record italiano il giorno 11 febbraio a Padova saltando 1,48, mentre l’amica l’aveva portato a 1,49 solo una settimana fa a Saronno. Con la Virtus Castenedolo condividono poi il secondo posto nel campionato italiano di società tra le donne, mentre i loro colleghi uomini si confermano al primo posto, come lo scorso anno.

Ora è tempo di festeggiamenti, ma Monica non indugia e di sicuro non sospende gli allenamenti, anche perché la sfida in Corea è alle porte, solo a una manciata di settimane. Il nostro in bocca al lupo volerà con lei, in attesa di poter raccontare altri successi e altre soddisfazioni.

Giovanna Gamba 

La storia di Monica nel nostro precedente articolo Monica: da Bedizzole un salto vincente in cima al mondo