Strumenti

Nei giorni scorsi a Madonna di Campiglio si è tenuta la 9ª edizione del Corso di Sci Seduto promosso dall'Alta Val Sabbia Sport Hand della quale è Presidente Paolo Mazzacani. La manifestazione ha avuto il supporto organizzativo dell’associazione Freerider Sport Events che insegna lo sci da seduti alle persone con disabilità.

Progetto da segnalare quello promosso dal Rotary Club della Valle Sabbia. In realtà quanto viene proposto ai nostri giorni non nasce dal nulla, ma ha alle spalle una lunga tradizione. I corsi infatti sono iniziati quasi 20 anni fa in Gaver (Bagolino) e hanno visto il Rotary Club della Valle Sabbia in prima fila a promuovere la manifestazione. Da nove anni invece, a causa della gestione altalenante degli impianti del Gaver e della mancanza di strutture adeguate a persone su sedia a rotelle, si è optato per l'accogliente località trentina.

La manifestazione appena conclusa ha registrato come sempre un record di presenze. Hanno partecipato anche il Presidente del Rotary valsabbino Michele Brugnoni, i soci Pierdomenico Dall'Era con Giuliana, Andrea Venzi e il Segretario Nicola Bianco Speroni. Ogni anno, inoltre, sono sempre più numerose le associazioni che aderiscono all’iniziativa, come Spina Bifida Italia, Gruppo Sportivo Unità Spinale Firenze, Sci Handicap Abruzzo. Il successo si deve anche all’attività di promozione svolta in collaborazione con il Team Teleflex 4 Active Living nelle Unità Spinali dell’intero territorio nazionale.

Erano 37 i monosci sulla neve per un totale di oltre 130 partecipanti tra persone con disabilità, staff tecnico comprendente i dimostratori seduti, famigliari, operatori e volontari. Gli agenti del Centro Addestramento Alpino di Moena della Polizia di Stato hanno collaborato nella definizione di un protocollo in tema di assistenza e sicurezza delle persone con disabilità sugli impianti sciistici italiani. 

Alla serata conclusiva presso l'Hotel Bertelli sono intervenuti i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale di Pinzolo - Madonna di Campiglio, dell'APT e della Società di gestione Funivie di Madonna di Campiglio, a testimoniare l'importanza di questa esperienza anche per gli operatori turistici che sono certamente cresciuti in questi anni, tanto che oggi possono offrire un servizio di alto livello a tutti i cittadini che desiderano trascorrere del tempo presso le loro strutture.