Strumenti

Perché il Brescia Calcio non ingaggia Marco Zambelli? Perché la nuova proprietà non «acquista» Marco Zambelli, ex capitano, reduce da due anni di seria A ed attualmente senza squadra, che recentemente ha manifestato il suo ancora vivo amore per il Brescia?

Quando se ne andò mi pare che i problemi fossero da un lato il suo ingaggio, non sostenibile per l’allora società che oggi è però cambiata ed economicamente più forte, e dall’altro i rapporti che si erano deteriorati con alcuni tifosi. Credo che gran parte della tifoseria abbia amato, continui ad amare ed amerebbere ancora «il capitano» e gradirebbe un ritorno del giocatore. I tifosi «gufi» e «ipercritici», se alcuni lo sono stati, ci sono in tutte le tifoserie di ogni squadra, non mi pare questo un motivo serio che possa ostare ad un ritorno di Zambo. Inoltre Zambelli ha un forte senso di appartenenza: è bresciano, conosce l’ambiente, ha esperienza, è uomo impeccabile e generoso dentro e fuori dal campo, una vera bandiera e un simbolo che anche in prospettiva vedrei bene come dirigente in società. Vorrei ricordare che, nei momenti più alti della sua carriera, ha rifiutato squadre come l’Inter ed altre importanti per amore della squadra! Insomma quale altro giocatore nel calcio moderno ha mai dato un così grande segnale d’attaccamento per la propria città? Non so, a volte si cerca ovunque l’acquisto migliorativo, si fanno nomi inverosimili e si acquistano alla fine giocatori discreti, quando non mediocri che poi mostrano pure poco attaccamento alla maglia. Mi chiedo quindi: Siamo sicuri di non avere il jolly o quantomeno un’occasione davanti al naso e magari non la vediamo? Spero che qualcuno ci pensi e ci dia «almeno un’occhiata» e faccia al giocatore una proposta...

 

Paolo B.

 

Peccato! Proprio mentre pubblichiamo questo intervento di un nostro lettore apprendiamo che Zameblli ha firmato per il Foggia. Però mai dire mai! Forza Marco