Strumenti

Il sindaco Emilio Del Bono e la giunta comunale di Brescia esprimono profondo cordoglio per la morte di Azeglio Vicini, scomparso la notte di martedì 30 gennaio.

“Ci ha lasciato una personalità di grandissimo rilievo”, ha affermato il sindaco. “Brescia piange la perdita di un uomo di notevole spessore, ricco di valori umani e sportivi. L’ex commissario tecnico della Nazionale, raccogliendo la difficile eredità di Enzo Bearzot, ha saputo regalarci emozioni indimenticabili con le ‘notti magiche’ dei Mondiali di Italia ’90. La sua Italia giocò bene per tutta la manifestazione, senza mai perdere sul campo, guadagnandosi l’affetto di tutti noi. Mi piace ricordare che, proprio a Brescia, Vicini ha iniziato la sua carriera da allenatore, entrando subito dopo a far parte del settore tecnico della nazionale, all’età di soli trentacinque anni. Il suo stile, i suoi modi sempre garbati ci mancheranno molto”.

In questo momento di sofferenza, sindaco e giunta si stringono ai famigliari e agli amici, certi di rappresentare l’affetto di tutta la città e anche di tutta la provincia.