Strumenti

Garda Lombardia, priorità al cicloturismo per la promozione territoriale.

«Quando attraversiamo l’Europa in lungo e in largo, per promuovere il nostro lago, tra fiere ed eventi di diversa tipologia, ci accorgiamo ogni volta che la brochure più richiesta dal pubblico è quella dedicata ai percorsi in bicicletta!». Con malcelata soddisfazione il direttore del Consorzio Garda Lombardia, Marco Girardi, spiega così la decisione di imprimere una nuova marcia all’elemento cicloturismo. Si tratta infatti della più aggiornata punta di diamante della variegata proposta vacanza che viene incessantemente veicolata in Italia e all’estero dai responsabili delle politiche di marketing turistico del lago.

L’idea di fondo è di promuovere il territorio attraverso un’offerta integrata, che metta in relazione bike hotels, società di servizi, aziende di noleggio/riparazione bici, associazioni, organizzatori di eventi, guide: il meglio del cicloturismo, a disposizione degli amanti delle due ruote a pedali.

L’iniziativa, ben rappresentata dalla denominazione Garda Bike Xperience, è stata resa ancora più autorevole dalla partecipazione ad un progetto con uguale finalità, finanziato con bando di Regione Lombardia e coordinato da Visitbrescia per la nostra provincia.

Nella fase preliminare del progetto un team di esperti ha elaborato una ricerca finalizzata all’individuazione di tutte le esigenze del cicloturista tipo, con l'obiettivo di costruire un pacchetto di proposte che rappresenti il modello a cui si dovranno conformare le attività a tema bike presenti sul territorio.

Questa sorta di “manuale delle best practice” sarà sfruttato dal Consorzio e dai suoi partner nell’ambito di ogni fase del progetto, compresa quella promozionale.

I capitoli elaborati prevedono tra l'altro la creazione di proposte specifiche, che stimolino gli attori della filiera bike del Garda ad attivare diverse tipologie di attività: ospitalità, ristorazione, mobilità, servizi di soccorso e assistenza, valorizzazione delle tipicità del territorio e sinergie tra operatori.

Da parte sua il Consorzio si farà carico della promozione online e offline dell’intero progetto, rinnovando lo sforzo partito diversi anni orsono sul settore bike.

Tra gli interventi da segnalare spiccano quelli sui principali social network e sul portale web gardalombardia.com, cui si aggiungono la stampa di materiale pubblicitario e promozionale in tre lingue: italiano, inglese e tedesco. L'offerta comprende ben 22 percorsi completi di tracce GPS, distribuiti sull’intero Garda Bresciano e di diversa difficoltà.

«In omaggio alle richieste del settore - riferisce Marco Girardi – abbiamo reso scaricabili tutti i tracciati pubblicati, evidenziando i punti d’interesse legati al paesaggio e alle attrattive enogastronomiche e culturali. Nel giro di poche settimane saranno online molte altre proposte, che sapranno certamente soddisfare le aspettative dei tanti appassionati biker italiani e stranieri che ancora non conoscono le reali potenzialità del Garda e del suo entroterra».