Strumenti

Potenziamento della depurazione in Vallesabbia. A Sabbio Chiese venerdì 9 ottobre 2015 alle ore 10.30 sarà inaugurato il raddoppio dell’impianto di depurazione intercomunale di Media Valle ubicato in Località Palina, a valle del paese di Sabbio Chiese.

La prima linea è entrata in servizio nell’agosto del 2003, iniziando a depurare gli scarichi fognari provenienti dai paesi della Conca d’Oro (Sabbio Chiese, Odolo, Bione e Agnosine). Per questa linea l’investimento è stato di 1.735.646 euro.

La seconda linea è entrata in servizio a fine luglio di quest’anno, portando la potenzialità totale dell’impianto a 26.000 abitanti equivalenti, permettendo così di estendere la rete di collettori che, una volta terminata, permetterà di completare il servizio di depurazione nei seguenti comuni della Valle Sabbia: Agnosine, Anfo, Barghe, Bione, Casto, Idro, Lavenone, Odolo, Preseglie, Sabbio Chiese, Vestone, Vobarno (frazione Carpeneda).

 Lo schema del processo depurativo è del tipo a fanghi attivi con digestione aerobica dei fanghi con l’aggiunta di una vasca di prima pioggia e di un sistema di filtrazione finale a valle del sedimentatore. Per la seconda linea l’investimento è stato di 1.581.986 euro.

Oggi la rete di collettamento nella media e alta Valle Sabbia si estende per circa 43 km ed è prevista un’estensione futura per ulteriori 10 km.

Alla cerimonia di inaugurazione interverranno: Pierluigi Mottinelli (Presidente della Provincia di Brescia), Giovanmaria Flocchini (Presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia), Onorio Luscia (Sindaco del Comune di Sabbio Chiese), Piercostante Fioletti (Direttore di A2A Ciclo Idrico).

Giovanmaria Flocchini, Presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia, si dichiara soddisfatto del lavoro fino ad oggi svolto:  “In particolare perché raggiungendo il lago d’Idro, si è riusciti a collettare gran parte del territorio lacustre e contribuire così alla soluzione di parte delle problematiche ambientali ad esso correlate. Entro quest’anno, continua Flocchini, si appalteranno i lavori per la realizzazione del collettore fognario in attraversamento in subalveo del Torrente Re (Anfo), così da permettere la dismissione del depuratore di Anfo. In concomitanza verrà collettato anche Lavenone e di conseguenza dismesso il depuratore. Si stanno poi ultimando i lavori di realizzazione del collettore Casto-Vestone. Con piacere ospiteremo all’inaugurazione e alla visita all’impianto una classe della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “A. Belli” di Sabbio Chiese. Ringrazio A2A per il lavoro svolto con spirito collaborativo e grande sensibilità per il nostro territorio”.