51media2

Strumenti

Arrivi 260.740 (+3,78%) - Presenze 615.310 (+1,27%). 110 esercizi - 4.262 posti letto.

Il 2016 riconferma la città di Brescia al quarto posto tra le località sede di IAT nella nostra provincia, in ordine di presenze, in costante aumento dal 2013. Gli arrivi e le presenze 2016 sono stati rispettivamente 260.740 e 615.310 con un aumento, pari al 3,78% ed all’1,27%. In aumento gli ospiti stranieri con 98.417 arrivi (+4,43%) e 213.743 presenze (+4,36%). Gli Italiani sono stati in aumento negli arrivi, 162.323 (+3,40%).

Nel dettaglio, il comparto alberghiero registra un aumento negli arrivi del 3,84% e una flessione delle presenze del -1,09%. Il comparto extralberghiero segna un aumento del 3,38% negli arrivi e del 6,68% nelle presenze.

Gli Italiani rappresentano il 62,25% degli arrivi ed il 65,26% delle presenze totali con i turisti lombardi sempre al primo posto negli arrivi (53.326) e nelle presenze (120.952). Seguono nelle presenze, con numeri nettamente inferiori, Sicilia, Lazio, Campania, Veneto e Piemonte.

Tra gli ospiti stranieri, i Tedeschi figurano al primo posto per arrivi (14.121) e presenze (27.196), seguiti, nelle presenze, da Israele, Francia e Spagna. Notevole il calo della Cina rispetto al 2015, -48,78% e -35,72%, mentre Israele, che risulta al secondo nelle presenze (21.867), registra nel 2016 un incremento del +93,60% negli arrivi e +75,98% nelle presenze.

Varia di poco la ricettività 2016 rispetto al 2015 che passa da 102 esercizi con 4.228 posti letto a 110 con 4.262 posti letto.

 

STORICO

Dal 1998 la ricettività di Brescia è raddoppiata passando da 54 esercizi con 2.841 posti letto a 110 esercizi (+130,70%) con 4.262 posti letto (+50,02%). L’aumento di strutture si è verificato esclusivamente negli esercizi extralberghieri che da 14 sono passati a 71 con un aumento più marcato negli ultimi 10 anni. Il settore alberghiero è sostanzialmente rimasto invariato nel numero, ma ha aumentato i posti letto da 2.157 a 2.704 (+25,36%).

Nello stesso periodo il flusso turistico complessivo si è incrementato del 87,86% negli arrivi e del 29,51% nelle presenze. Gli arrivi sono in costante aumento dal 2008, mentre le presenze dal 2013.

Gli Italiani sono aumentati in arrivi e presenze rispettivamente del 74,21% e del 21,67%  con i Lombardi al primo posto.

Particolarmente significativo l’aumento degli ospiti stranieri: +115,73% gli arrivi e +47,34% le presenze.

Prendendo in considerazione gli ultimi 5 anni tra le nazionalità che hanno fatto registrare il maggior numero di presenze figurano sempre i Tedeschi al primo posto seguiti da Francesi, Israeliani e Spagnoli. Rilevanti, anche se non costanti, le presenze provenienti dal Regno Unito e dagli Stati Uniti. Nel 2015 si era poi verificato un notevole aumento dei Cinesi, +193,81% gli arrivi (7.933) e +139,33% le presenze (10.777), non confermato nel 2016 che ha visto un notevole calo.

I dati segnalano, quindi, per Brescia città un ottimo e costante grado di attrazione che conferma la valenza di azioni integrate, mirate sia alla riqualificazione del patrimonio storico-artistico e alla sua fruibilità che alla sua promozione. Da evidenziare, inoltre, la capacità degli eventi di rilievo internazionale di richiamare flussi turistici.