Strumenti

Villanuova sul Clisi continua ad investire sulle proprie scuole. Provveduto ad assicurare il completo rifacimento dei controsoffitti recentemente danneggiati – l’intervento per circa 30.000 euro consentirà l’avvio dell’anno scolastico senza intoppi – è stato approvato in questi giorni dalla Giunta municipale il progetto esecutivo per l’ampliamento e la ristrutturazione dell’edifico ospitante la Scuola primaria “Don Lorenzo Milani” di piazza Roma. Lo rende noto un comunicato del comune.

“Un intervento che avevamo in animo di realizzare da un paio di anni – spiega il Sindaco Michele Zanardi - e che ora giunge alla fase esecutiva: dopo l’autorizzazione della Soprintendenza per i Beni ambientali e architettonici, il progetto, redatto dall’architetto Davide Baretto, è stato definitivamente licenziato e potranno partire quindi le procedure per indire l’appalto di aggiudicazione dei lavori. La cifra a disposizione è di 850.000 euro, in buona parte derivante da un finanziamento erogato dalla Regione Lombardia, ma che prevede pure l’impiego di risorse comunali. L’intenzione è di realizzare una nuova, moderna ala dell’edificio esistente, con locali da destinate a mensa scolastica e ad Aula magna, acquisendo in questo modo una migliore funzionalità delle attività didattiche e parascolastiche”.

Un’attenzione al mondo della scuola che costituisce per l’Amministrazione municipale un modus operandi che rimane al centro di molti altri progetti. Il tutto senza sforare quel meccanismo noto come Prospetto di equilibrio, già “Patto di stabilità” (anzi, ritagliando per il futuro uno spazio di manovra grazie all’attenzione posta alle possibilità normative e finanziarie offerte dal governo nazionale), né rinunciare alla quantità e qualità dei servizi erogati alla cittadinanza.

A questo proposito il Comne spenderà durante l’estate altri 15.000 euro per la tinteggiatura dell’edificio ospitante la Scuola media e il nuovo arredo destinato al laboratorio della stessa scuola, con nuovi banchi e sedute; 1.800 euro per la risistemazione di servizi e bagni destinati ai disabili per la scuola media e la scuola d’Infanzia e la creazione ex novo presso la scuola elementare, un altro migliaio di euro per piccoli lavori di adeguamento idraulico e dell’impianto elettrico.

“I giovani e la scuola – così ancora Zanardi - costituiscono per noi un vero e proprio investimento sul futuro della nostra comunità, con l’intenzione di garantire a tutti il regolare accesso. Ne sono testimonianza non solo l’impiego di importanti risorse per la manutenzione ordinaria e i nuovi lavori legati agli edifici, ma, pure, i molti progetti di carattere didattico, di cittadinanza attiva, di sviluppo e accompagnamento delle attività sportive e ricreative. Del resto la storia della nostra comunità è sempre stata legata alla cospicua presenza delle giovani generazioni e di famiglie giovani, che qui hanno sempre trovato, e continuano a farlo, servizi scolastici, sportivi e culturali di rilievo”.