Strumenti

In occasione del mese della pace, sabato 13 e domenica 14 gennaio, presso il cortile del municipio, sarà allestito uno spazio di ritrovo che ospiterà iniziative di riflessione e confronto.

Uomini e donne in cerca di pace per costruire un altro mondo. Questa è la sfida lanciata dal circolo Acli, con il patrocinio del Comune di Botticino e la collaborazione di numerose istituzioni locali: l’unità pastorale di Botticino, la protezione civile e gli alpini, la scuola Don Orione, Auser, Avis, la cooperativa K-Pax, Aido e Croce Valverde. Per l’intero fine settimana a Botticino sarà dunque allestita la tenda della pace, uno spazio in cui ritrovarsi per riflettere sulla costruzione di relazioni non-violente e sull’avvento di un altro mondo possibile.

La manifestazione prenderà il via sabato alle 15, con i saluti istituzionali e la presentazione delle attività. Alle 16 interverranno le associazioni coinvolte nell’iniziativa, mentre alle 17, presso la sala delle colonne, sarà presentato il progetto Un pane per la Siria, a cura dell’associazione “Insieme si può fare onlus”. Alle 18, sempre nella sala delle colonne, il giornalista Luciano Zanardini presenterà il libro Nasser, da clandestino a cittadino. La serata proseguirà alle 20:30 con don Fabio Corazzina, che interverrà sull’adesione dell’Italia al trattato per la messa al bando delle armi nucleari e sull’accoglienza ai rifugiati. 

Domenica alle 15, nella sala delle colonne, alcuni volontari in Africa racconteranno la propria esperienza, mentre alle 16 è previsto un incontro pubblico con Cedric, rifugiato titolare di protezione internazionale, con la partecipazione di Alessandro Sipolo.