Strumenti

Il conto alla rovescia è terminato: oggi (VENERDI' 2 febbraio) a Gavardo e Roè Volciano inizia concretamente la grande sfida della raccolta differenziata in Valsabbia, che proseguirà poi con gli altri 24 Comuni.

Anche questo territorio diventerà “riciclone” secondo due modalità: il “porta a porta” integrale da un lato e il sistema misto dall'altro. Questa importante svolta è stata preceduta da 72 incontri formativi ed informativi tenuti presso ciascun comune e da 130 interventi di sensibilizzazione nelle scuole, portando informazioni e decaloghi all’interno delle imprese e famiglie, oltre che da un'importante strutturazione del servizio che prevede 350 cassonetti stradali, 1520 composter, 33 mezzi motorizzati, oltre a 11 isole ecologiche. Il lungo iter ha visto inoltre la collaborazione del celebre cantautore bresciano Charlie Cinelli, protagonista di un cortometraggio in musica che ha coinvolto anche i valsabbini in questo progetto divertente ed educativo.

A maggio, quando la raccolta sarà iniziata in tutti e 26 i comuni, ben oltre 40mila entità tra

famiglie, negozi ed imprese che popolano ed animano la Valsabbia saranno pronte per rispettare e migliorare gli standard minimi imposti dalla UE (minimo il 67% dei volumi raccolti) in termini di rispetto dell’ambiente , recuperare i rifuti che diventano da scarto a risorsa.

“Il cambiamento legato a questa nuova sfda è importante e positivo“ - afferma Giovanmaria Flocchini, Presidente della Comunità Montana Valle Sabbia, aggiungendo - “L'inizio della raccolta differenziata è il risultato del lavoro sinergico dell'intera CMVS e di tutti i Comuni. L'interesse della Valle è sempre stato il cardine di tutti i confronti che hanno permesso la piena condivisione da parte di tutti di obiettivi, percorsi e strategie. La particolarità di questo nuovo servizio sta nel fatto che sarà gestito “in house”. Se ne occuperà infatti Servizi Ambiente Energia, società totalmente pubblica, con una cinquantina di dipendenti”.

Questo progetto vedrà coinvolti ben 26 comuni iniziando da Gavardo e Roè Volciano dove, da domani, sarà attivo il nuovo servizio nella modalità porta a porta integrale. Si continuerà poi con Villanuova sul Clisi il 9 febbraio, Vallio Terme e Vobarno il 15 febbraio. A seguire subito dopo sarà la volta di Paitone il 19 febbraio e di Serle il 24 febbraio. Quindi ai primi di marzo toccherà a Barghe, Bione, Preseglie, Anfo, Capovalle, Vestone e Treviso Bresciano: tutti comuni nei quali sarà operativo il sistema "porta a porta" nella versione integrale. Ad inizio marzo partiranno anche Muscoline e Provaglio Valsabbia, dove sarà attivato il sistema misto, seguiti nella seconda  metà del mese da Idro, Lavenone, Sabbio Chiese, Agnosine e Odolo. Chiuderanno il lungo iter,  ad inizio aprile, sempre con il sistema “misto”, i comuni di Casto, Pertica Alta e Pertica Bassa e Mura. Il comune di Bagolino attenderà ancora qualche settimana, si tratta dell’ultimissimo

comune ad abbracciare il novo progetto valsabbino dei rifuti tutti separati e raccolti per categoria.

Pareggio di bilancio, miglioramento contino del servizio, ma soprattutto attenzione al cittadino e all'ambiente sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere grazie alla nuova sfda della raccolta differenziata. Per info: www.differenzaincomune.it oppure chiamando lo 0365/1985916.