Strumenti

Il prefetto di Brescia Annunziato Verdè ha avviato un procedimento di diffida per alcuni comuni e enti bresciani che non hanno approvato entro i termini stabiliti il bilancio di previsione per il 2018.

Ora vengono concessi ulteriori venti giorni dopodiché il prefetto potrà prendere decisioni conseguenti.

I comuni sono: per la Valsabbia Lavenone, per il Garda Gargnano e Tremosine.

A questi si aggiungono: Azzano Mella, Cigole, Cividate Camuno, Edolo, Fiesse, Flero, Ponte di legno, Sellero, Unione antichi borghi della Vallecamonica, Unione dei comuni della media Vallecamonica, Unione Ceto Cimbergo e Paspardo.