Strumenti

Sui temi della sanità lombarda interviene il consigliere regionale Gian Antonio Girelli:

“Disfunzioni e  criticità  nella sanità lombarda non sono un’invenzione e tantomeno il frutto della propaganda del PD, ma una triste realtà   e lo dimostra lo stato di agitazione proclamato dai medici e  la presa di posizione dei sindacati della loro dirigenza”. Il consigliere regionale Gianni Girelli (Pd)  commenta così l’annuncio dell’incontro che si terrà domani in prefettura tra le sigle sindacali e il prefetto per scongiurare lo  sciopero regionale dei medici, proclamato per la prima volta in Lombardia. “Rimane- continua Girelli- la necessità di ricostruire un rapporto di dialogo e condivisione con il mondo della sanità;  serve mettere da subito sul tavolo i diversi problemi, dalla presa in carico alle liste d’attesa e individuare le possibili soluzioni. La Lombardia sta dando una pessima immagine di se e la sanità, se non si interviene  in fretta, rischia di affiancare a  elementi di  estrema qualità,  zone di enorme criticità. A patirne le conseguenze, come sempre, sono e saranno i cittadini, in particolare quelli più fragili”.