Strumenti

Forno d'Ono a quota 511 metri, una delle quattro frazione del piccolo comune di Pertica Bassa (651 abitanti), in alta Valle Sabbia, ha ospitato la decima edizione della Sunset Bike, evento cross country per nove lunghi anni, che per festeggiare la decade, si è evoluta in Granfondo delle Pertiche.

 

 E l'inizio non poteva essere dei migliori dal momento che i vincitori sono personaggi di livello nazionale, tra gli uomini si è imposto il sardo Pietro Sarai mentre la corsa rosa ha incoronato regina delle Pertiche, la campionessa italiana Valentina Frasisti.

Quando i bikers che sono saliti in Valle, per la maggior parte hanno parcheggiato prima del piccolo gruppo di case che costituiscono la frazione di Forno d'Ono, poi a piedi si sono diretti verso la zona partenza e quì hanno visto una marea rossa, gli uomini della Polisportiva di Pertica Bassa, tutti vestiti con la nuova maglietta, tra l'altro molto originale, davanti il logo della Sunset Bike e dietro una scritta molto cool, #ladecima.

Il cielo era grigio e minaccioso ma si intuiva che avrebbe "tenuto" e così è stato, suddivisi in quattro griglie i bikers, compresi gli abbonati del Master Mtb, hanno iniziato l'ingresso alle nove e un quarto, visto che lo start era programmato per le 9:30.

In prima griglia spiccavano le maglie nero-verde fluo del terzetto del team Olympia Polimedical, formato dalla "leggenda" Marzio Deho, dal sardo Pietro Sarai e dal giovane danese Alexander Laugesen, per il secondo anno in Italia.

l loro fianco c'erano i due Carbonhubo, Vittorio Oliva e il colombiano Yamed Hilvar Malaver.

Mentre tra i maschi c'era molta concentrazione (Deho sta già pensando alla sua seconda avventura alla Himalayan Mtb Race), tra le ragazze pareva ci fosse più relax e meno stress pre-gara, ma forse era una forma per scacciare quest'ultimo.  Ecco la classifica finale:

 

Ordine d'arrivo maschile

 

1. Pietro Sarai (Olympia Polimedical) 2:02:03

2. Marzio Deho (Olympia Polimedical) a 1' 56''

3. Omar Lombardi (Team NOB Jollywear) a 4' 26''

4. Yamed Hilvar Malaber (X-Team Carbonhubo) a 8' 24''

5. Alexander Laugesen (Olympia Polimedical) a 11' 19''

6. Vittorio Oliva (X-Team Carbonhubo) a 13' 46''

7. Michele Righetti (Bike Store Costermano) a 14' 16''

8. Francesco Mensi (Niardo for Bike) a 14' 17''

9. Carlo Manfredi Zaglio (Racing Rosola) a a 15' 29''

10. Michael Bertasi (team Bertasi) a 15' 42''

 

Ordine d'arrivo femminile 

1. Valentina Frasisti (TITICI Factory team) 2:29:12 0 
2. Mara Fumagalli (KTM Protek Dama) 2:31:07

3. Valentina Garattini (Niardo for Bike) 2:45:50

4. Roberta Seneci (Racing Rosola) 2:53:21

5. Luisa De Lorenzo Poz (Estebike) 3:13:29


Aldo Bertoni