Strumenti

 

Bellissima, emozionante, indimenticabile. Gli aggettivi si sprecano per questa straordinaria manifestazione che anche quest'anno ha conquistato la Vallesabbia.

Stiamo parlando della Tre Campanili Half Marathon, la mezza maratona di corsa in montagna che ha visto saire sul podio ancora una volta un atleta straniero, il keniano Karinki Paul Mwangi, che ha percorso i 21 km tra le montagne valsabbine in un tempo di un'ora e 21 minuti. Dopo di lui il connazionale Robert Panin Surum. A circa cinque primi è giunto il primo italiano, il giovane di Como Francesco Puppi, classe 1992.

Il podio femminile ha visto l'arrivo in questo ordine: Ivana Iozzia, Gloria Giudici e la croata Nikolina Sustic. Al sesto posto tra gli uomini è giunto Giorgio Calcaterra, campione del mondo sulla lunga distanza. Venerdì sera aveva presentato nell'auditorium di Vestone il suo ultimo libro.

Decima edizione della gara più importante della Vallesabbia. L'organizzazione come sempre si deve alla Libertas Vallesabbia guidata da Paolo Salvadori.