Strumenti

Buona la prima. E’ iniziata alla grande a Lazise, la cinquantesima edizione della kermesse del remo gardesana del Palio delle bisse.


Le quattro batterie, una femminile e tre maschili, sono filate via lisce in tutti i sensi (condizioni del lago ottimali in assenza di moto ondoso) sul campo di gara allestito tra le boe posizionate nello specchio d’acqua antistante il gremitissimo lungolago Marconi. 

Particolarmente ricco di suggestioni il pre-gara: grazie alla squisita cortesia dell’assessore alla cultura Elena Buio, la riunione pre-gara dei presidenti delle Società remiere si è svolta, come consuetudine, nella sala consiliare dove da mezzo secolo viene orgogliosamente esposta la prima “Bandiera del Lago” vinta nel 1968, nella prima edizione del Palio, dall’imbarcazione di casa “Lacisium”.

Dopo la folkloristica sfilata a terra, con la “Bandiera del lago” portata da Giuseppe Bosio detto Cini portabandiera del G.S. Clusanina ed il gonfalone del Comune di Lazise, “scortato dal Sindaco Luca Sebastiano, dal Vice Sindaco Eugenio Azzali e gli assessori Elena Buio e Barbara Zanetti, con la partecipazione di equipaggi e presidenti accompagnati dagli sbandieratori e musici di Zeveto (Chiari), le barche hanno messo la prua in acqua per la nuova sfilata di saluto al pubblico. Tenendo fede alla tradizione, ogni volta che la tappa del Palio si disputa a Lazise, barche ed equipaggi sono stati benedetti dal Parroco don Achille Bocci.

Nella prima gara disputata dagli equipaggi femminili, vittoria in scioltezza dell’equipaggio di Cassone di Malcesine “Torricella”: Carla Rosa Consolati, Andrea Giovanna Valenti, Alice Martini e Federica Pippa hanno concluso la prova con il tempo di 7’57”63, lasciandosi nettamente alle spalle “Preonda” di Bardolino (8’12”79), Sirenetta di Gardone Riviera (8’25”80) e “Ichtya”, equipaggio delle giovani di Peschiera (8’33”55). Da sottolineare la stoica e ammirevole presenza di Monica Peretti, secondo remo di Preonda, che per nulla al mondo ha voluto mancare alla prova nonostante la frattura dell’alluce.

La prima delle tre batterie maschili (come da regolamento nella prima tappa del palio remiero la composizione delle batterie viene effettuata a sorteggio), ha visto l’equipaggio “Grifone” di Sirmione (Emiliano Corrà, Marco Dolza, Danilo Bracchi, Nicola Silvestri) primo al traguardo con il miglior tempo assoluto di 6’36”00. Secondo posto per l’equipaggio di “Peschiera” (6’43”11), terzo posto per “Gardonese” (6’44”16) e poi nell’ordine “Ariel” sempre di Gardone Riviera (7’04”53), “Sebina” di Clusane d’Iseo (7’23”09) e “Betty” di Cassone (7’30”69) equipaggio alla prima gara ufficiale.

Nella seconda batteria l’equipaggio iseano di “Clusanina” composto da Marco Ghezzi, Francesco Bosio, Sandro e Luca Bettoni, ha regolato la concorrenza con il tempo di 6’37”95, precedendo “Garda” di quasi tre secondi (6’40”47), “Arilica” di Peschiera (6’46”64), “S. Angela Merici” di Desenzano del Garda (7’08”31), “Monteisola” (7’11”90) e “Paloma” di Garda (7’33”07) anche questo giovane equipaggio al suo esordio .

Nella terza e ultima batteria di serata, i campioni in carica di “Carmagnola” (Stefano Bracchi, Giuseppe e Raffaele Barbieri e Renato Bosio) si sono imposti in una combattutissima gara con il tempo di 6’40”27, battendo “Berengario” di Torri del Benaco (6’41”62), “Villanella” di Gargnano” (6’42”89) e poi nell’ordine “Paratico” (6’52”78), “Aries” di Garda (7’02”06) e “Benacum” di Toscolano Maderno (7’38”04) imbarcazione con l’equipaggio di giovani misto Toscolano Maderno e Gargnano.

Il nuovo regolamento di regata prevede da quest’anno l’assegnazione dei punti (30 al primo classificato di ogni batteria e a scalare di un punto per gli altri) già dalla prima tappa a differenza dell’anno scorso nel quale l’ordine d’arrivo serviva soltanto alla composizione delle batterie nella tappa successiva.

La serata si è magnificamente conclusa con le premiazioni di rito in compagnia del Sindaco di Lazise Luca Sebastiano e del vice Sindaco Eugenio Azzali, entrambi ex vogatori della Lega Bisse, magistralmente dirette dal cerimoniere Elena Buio. “L’auspicio – ha chiosato il primo cittadino – è di rivedere gareggiare l’anno prossimo un’imbarcazione cittadina”.

Sui titoli di coda le suggestioni dei colori offerti dallo splendido spettacolo pirotecnico. Appuntamento a sabato prossimo 17 giugno, quando il circuito delle bisse sarà accolto nella cittadina di Sirmione.

PROGRAMMA SECONDA TAPPA -  SIRMIONE

-       Ore 17.30 arrivo imbarcazioni ed equipaggi

-       Ore 18.30 consiglio di regata

-       Ore 19.30 sfilata a terra

-       Ore 20.30 barche in acqua

-       Ore 21.30 inizio regate

-       Ore 23.00 premiazioni