Strumenti

Sabato 7, lunedì 9 e martedì 10 aprile sono in programma eventi destinati a raccogliere fondi per progetti di sviluppo in Africa. Festa il 7 aprile alle 15:30 e gara più cena di beneficenza il 9, con il comico di Zelig Giorgio Verduci. Seconda gara e premiazioni il giorno 10.

Madonna di Campiglio diventerà teatro, nei prossimi giorni, di eventi organizzati per raccogliere fondi a favore del CESVI, associazione di volontariato internazionale con sede a Bergamo e con numerosi progetti benefici in Africa e nel mondo intero. La località è stata scelta perché sulle sue piste da tempo si allena una dei due atleti di origine africana che fino all’ultimo hanno creduto realizzabile il sogno di partecipare alle olimpiadi invernali appena concluse.

Rappresentanti rispettivamente il Senegal e il Ghana, i due si sono fatti organizzatori di una manifestazione senza precedenti. È infatti la prima volta nella storia che la Federazione Sci Senegal organizza due gare internazionali FIS di sci alpino, abbinandole a una serie di eventi benefici. «Da atleti di sci africani che fino all'ultimo hanno lottato per la qualificazione alle Olimpiadi 2018 – affermano entrambi – abbiamo deciso di organizzare degli eventi benefici abbinati alla montagna che andranno a favore del CESVI. Il tutto, finalmente, sotto la bandiera di un paese africano».

La Federazione Sci Senegal è la più antica dell'Africa e ha potuto annoverare diversi atleti, tra cui il presidente Lamine Gueye, sciatore professionista che ha partecipato a numerose edizioni di Olimpiadi da Sarajevo 1994, ha collezionato varie presenze in Coppa del Mondo e Mondiali, ma non ha mai organizzato gare di sci.

Il 7 aprile si terrà, a partire dalle 15:30, una festa apres ski al bar Jumper in località Fortini, dove verranno serviti assaggi di piatti senegalesi e venduti biglietti della lotteria abbinata all'evento. Grazie al supporto di numerosi sponsor, i premi della lotteria saranno decisamente ambiti. Per esempio, la scuola sci bergamasca Enjoyski ha donato numerosi pacchetti di allenamenti e perfino una settimana a Les Deux Alpes nel mese di luglio; la Salice Occhiali, invece, ha donato 20 maschere, mentre le scuole sci Des Alpes e Adamello Brenta hanno donato alcune ore di lezione.

Il secondo appuntamento benefico è in calendario il 9 aprile con la prima delle gare FIS di Slalom Gigante. La sera è invece in programma una “charity dinner”, cena su invito durante la quale ci sarà l'intrattenimento del comico di Zelig Giorgio Verduci. L’aperitivo sarà offerto dalle Cantine Ferrari. A seguire, un'asta benefica con magliette e materiali autografati da grandi campioni di sci tra cui Peter Fill, Paolo de Chiesa, Lara Gut, le sorelle Fanchini, Daniela Merighetti e molti altri che hanno sposato la causa di “Race for Africa”. Sponsor della serata l'azienda Brontesi – piscine e centri benessere. Durante la cena verranno presentati il trofeo e le medaglie “Race for Africa”, ossia i premi delle gare FIS che verranno organizzate nell'inverno 2018-2019.

L’ultimo evento è previsto il giorno 10 aprile, con la seconda delle due gare, lo Slalom Speciale, cui seguiranno le premiazioni. Il trofeo “Race for Africa” e le medaglie sono stati realizzati e donati dall' artista internazionale, pupilla di Ennio Morricone, Sandy Aime.

Per info e prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel. 328.7246311. Facebook: race for africa 2018