Strumenti

Pubblichiamo la lettera d'invito per la conferenza stampa.

 

Spettabili redazioni,

Egregi Sigg. giornalisti,

finalmente dopo tanti mesi anche la nostra organizzazione unitaria, che attualmente annovera diciassette componenti no-profit operanti dalla sorgente fino al tratto mantovano, riprende appieno la sua attività finalizzata a salvaguardare l'intero patrimonio del Fiume Chiese e del suo Lago D'Idro, mediante un processo culturale di responsabilità condivisa, che porti ad una gestione coordinata ed oculata della risorsa primaria del Chiese.

PER PRESENTARE LA RIPRESA DELLA NOSTRA ATTIVITA', VI INVITIAMO ALLA CONFERENZA STAMPA DI DOMENICA 5 LUGLIO 2020, ORE 11:00 PRESSO IL CAFFE' DELLA STAMPA DI PIAZZA LOGGIA A BRESCIA.

Gli aspetti da trattare sono tanti, perché i problemi che colpiscono il Chiese sono tanti, di vecchi e di nuovi; nella Conferenza Stampa Vi esporremo quanto faremo sia per affrontare i vecchi problemi che per affrontare col massimo di energia corale ed unitaria l'attuale gravissima minaccia che viene dal progetto di portare nel Chiese la depurazione del Garda.

Dopo le 9 pubbliche assemblee informative zonali, sul caso della depurazione gardesana, da noi tenute nell'autunno-inverno scorso, e dopo la manifestazione del 12 gennaio a Gavardo, abbiamo seguito pur nel silenzio quanto stanno facendo alcuni Sindaci delle aree interessate dal progetto, ed oggi siamo pronti a prendere una nostra posizione molto energica e soprattutto omnicomprensiva della necessaria tutela dell'intero patrimonio ambientale dell'asta del Chiese.

Lo Statuto federativo, assunto il 20 febbraio 2020, ci consente una veste giuridica molto importante.

Presenteremo anche il Logo della Federazione, creato dal Grafico Mario Boer.

Nell'attesa del vero piacere d'incontrarVi domenica prossima, Vi salutiamo con ogni cordialità.

FEDERAZIONE DEL TAVOLO DELLE ASSOCIAZIONI CHE AMANO IL FIUME CHIESE ED IL SUO LAGO D'IDRO_organizzazione unitaria di formazioni sociali no-profit esistenti sull'asta dei 160 chilometri del bacino imbrifero del Chiese, che attraversa 2 Regioni e 3 Province e bagna 30 Comuni, le quali unitesi sotto la forma federativa agiscono per rigenerare il DEFLUSSO ECOLOGICO in ogni tratto del Fiume e per consolidarlo nel suo Lago D'Idro, e inoltre per proteggere l'intero bacino imbrifero da ogni inquinamento.

Il Presidente, Gianluca Bordiga