Strumenti

La tradizione del Concerto degli Auguri, promosso dall’amministrazione comunale di Gardone Riviera, risale agli anni novanta ed è stata ripresa nel dicembre 2009 su iniziativa del vicesindaco Gian Piero Seresina per formulare i migliori auguri in musica alla cittadinanza.

Anche quest’anno il concerto segnerà l’appuntamento conclusivo con il festival d’area Suoni e Sapori del Garda, giunto alla settima edizione e organizzato dall’associazione culturale Infonote.

Al termine del concerto degustazioni olio e vino offerte da Consorzio Olio Garda Dop e Strada dei Vini e dei Sapori del Garda.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti

PROGRAMMA:

Gioachino Rossini

Overture “Il signor Bruschino”

“L’italiana in Algeri”

“La gazza ladra”

 “Guglielmo Tell”

Ludwig van Beethoven

“Coriolano”

Johann Strauss

“Sul bel Danubio blu”

“Emperor Walzer”

“Marcia di Radetzky”

 Il Festival propone un circuito di spettacoli ad ingresso libero inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento dei Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra. Il maestro Tedesi, coadiuvato dalla sua associazione culturale Infonote presieduta da Gloria Pedrazzini, ne ha assunto la piena direzione artistica, con l’intento di riuscire a coinvolgere sempre più comuni, anche delle province limitrofe. Quest’anno, ai comuni di Calvagese della Riviera, Gardone Riviera, Gargnano, Gavardo, Lonato del Garda, Moniga del Garda, Puegnago del Garda, Salò, San Felice del Benaco, Tignale e Toscolano Maderno, si aggiungono i comuni di Castelnuovo del Garda, Desenzano del Garda e Torri del Benaco. Anche per il 2019 l’obiettivo è stato quello di coniugare musica, cultura e sapori attraverso le visite guidate ad alcuni luoghi del festival, con l’associazione culturale La Melagrana, e le degustazioni di vino e olio offerti dai soci delle associazioni Strada dei Vini e dei Sapori del Garda e Consorzio Olio Garda dop.

Grazie alla collaborazione con il Consorzio Lago di Garda Lombardia il Festival si propone di contribuire alla valorizzazione delle località che ospiteranno i luoghi dei concerti in una sorta di percorso ideale attorno al lago. La Comunità del Garda sovrintende al coordinamento istituzionale e amministrativo