Strumenti

Caccia, Governo diffida la Lombardia per chiusura immediata roccoli. La protesta di Massardi: “Governo vuole i cacciatori bresciani estinti”. 

 “Purtroppo non ci aspettavamo altro da un Governo asservito all’ambientalismo talebano, proprio quello che vorrebbe i nostri cacciatori bresciani estinti.” Così Floriano Massardi, vice capogruppo della Lega al Pirellone commentando la notizia della diffida da parte della Presidenza del Consiglio sulla delibera di Regione Lombardia che autorizza la cattura di uccelli selvatici per la cessione ai fini di richiamo. Dichiarazione resa nota in un comunicato della Regione stessa.  

“La decisione del Governo – spiega Massardi – dimostra una volta di più l’aria che tira a Roma. I Partiti che formano l’attuale maggioranza sono proni di fronte alle richieste di un certo animalismo militante, quello che si ostina a non capire la funzione di custode del territorio propria dei cacciatori. Difendiamo l’operato di buon senso messo in atto da Regione Lombardia e come Lega continueremo a difendere la caccia, per la sua valenza sportiva e identitaria, specie nei confronti di un Esecutivo che sta si sta già dimostrando inadeguato su tutta la linea. Mi auguro vivamente che i cacciatori abbiamo chiaro quale sia l’opinione di Pd e 5 Stelle sul tema – conclude Massardi – e ne traggano le dovute conseguenze.”