Prosegue il gemellaggio tra le Pro Loco di Manerba del Garda e Rivolta d'Adda: in questi giorni c'è stato il secondo incontro fra le due delegazioni e quella di Manerba è stata accolta con tutti gli onori dal paese "gemello".

Nei giorni scorsi una delegazione della Pro Loco di Manerba del Garda, guidata dalla presidente Sara Franzoni e formata da numerosi membri del direttivo, insieme allo stesso sindaco Flaviano Mattiotti, è stata calorosamente accolta a Rivolta d’Adda dal presidente della locale Pro Loco, Giuseppe Strepparola, a sua volta affiancato dai vertici della sua associazione e dall'assessore al Turismo di Rivolta, Valentina Bagnolo. La visita ha consolidato ulteriormente i legami di amicizia e collaborazione tra le due comunità, suggellando uno storico gemellaggio avviato lo scorso 13 maggio, quando i rivoltesi avevano fatto una prima visita ufficiale a Manerba per promuovere la crescita di relazioni culturali, sociali e turistiche tra i due comuni lombardi.

La nuova giornata di condivisione ha preso il via con un'accoglienza solenne nella sala consigliare del comune di Rivolta d'Adda, seguita da una breve cerimonia e uno scambio di doni, simbolo dell'amicizia tra le due comunità. Successivamente, i visitatori gardesani sono stati accompagnati alla scoperta del pittoresco centro storico di Rivolta, visitando la Basilica di Santa Maria Assunta e San Sigismondo, oltre alla chiesa di Santa Maria Immacolata, con i suoi pregevoli affreschi di scuola leonardiana. La visita è continuata presso il rinomato Parco della Preistoria, che attira oltre 100 mila visitatori all'anno, e si è conclusa con un pranzo a base di prodotti tipici del territorio.

Durante l'incontro, è stato rilanciato il progetto di coinvolgere i giovani dei due comuni in un "Progetto Scuole – Giovani per i Giovani" che prevede una serie di iniziative educative e culturali, tra cui gite scolastiche "incrociate" per gli studenti delle due località. L'idea è quella di permettere ai ragazzi di conoscere e apprezzare realtà diverse dalla propria, raccontando le bellezze del proprio paese agli ospiti loro coetanei e promuovendo la crescita di solidi legami tra le nuove generazioni.

Al termine della visita, la presidente della Pro Loco, Sara Franzoni, ha condiviso la sua visione riguardo a questo significativo evento: "Questo gemellaggio rappresenta una straordinaria opportunità di arricchimento culturale e di scambio tra le nostre comunità. Promuovere la bellezza e la diversità delle nostre terre e delle nostre tradizioni è il primo passo nella creazione di una rete con cui la nostra Pro Loco intende valorizzare Manerba, una località che cresce di anno in anno per attrattività turistica e ricchezza culturale".

"Questo gemellaggio - ha commentato il sindaco Flaviano Mattiotti - è un'occasione straordinaria per approfondire il legame tra le nostre comunità, accomunate da forti valori e dall'amore per la propria terra. Collaborare con Rivolta d'Adda con entusiasmo ci aiuterà a promuovere il patrimonio culturale e turistico dei nostri comuni, con ricadute positive anche sull'educazione dei nostri giovani". "Siamo felici di accogliere gli amici di Manerba del Garda nel nostro comune - ha aggiunto infine il presidente della Pro Loco di Rivolta d'Adda, Giuseppe Strepparola - e di poter condividere con loro le nostre tradizioni e la bellezza della nostra terra. Questo gemellaggio è un passo importante verso un futuro di reciproco arricchimento che coinvolgerà le diverse generazioni di cittadini in un entusiasmante progetto che guarda al futuro".