Strumenti

“Un impegno costante, volto a recuperare somme con risparmi e razionalizzazioni senza rinunciare allo viluppo ed ai servizi essenziali – spiega il Sindaco Michele Zanardi – con un bilancio di previsione che raggiunge un pareggio a circa 9 milioni di euro complessivamente e che tiene conto di tre fattori di attenzione: il blocco dell’autonomia impositiva, con la modulazione dell’Imu e dell’addizionale Irpef è inferiore a quanto richiedibile con la Tasi che da noi non viene applicata; il taglio programmato dei trasferimenti dallo Stato, pari oggi a 600.000 euro e da tempo in costante diminuzione; e infine la riduzione tendenziale della spesa prevista per il personale.

Alcuni punti qualificano le voci del bilancio villanovese.

Il primo di essi è la volontà di non rinunciare all’attenzione ai servizi sociali e per la persona, con la previsione di spesa di circa 900.000 euro, ovvero un terzo della spesa corrente disponibile. Non mancano sostanziose risorse per il funzionamento delle scuole e per la manutenzione ordinaria degli edifici pubblici.

Fra i progetti che saranno avviati nel corso dell’anno – gli investimenti in conto capitale superano il milione e mezzo di euro - si segnala la creazione di una nuova rotonda sulla Strada Statale a regolare adeguatamente l’incrocio con via Galileo Galilei. Oltre 200.000 euro saranno inoltre destinati alla manutenzione della viabilità, asfaltature, passaggi pedonali, pubblica illuminazione e adeguamento del verde pubblico. Certamente punto qualificante è, ancora, l’ampliamento della Scuola primaria, con locali destinati ad ospitare pure uno spazio mensa (servizio ora presso il distante Centro sociale) e un’aula magna per incontri. L’investimento è notevole: 850.000 euro, che verranno reperiti mediante oneri di urbanizzazione, l’alienazione di un bene comunale non utilizzato, un previsto contributo regionale.“Somme importanti e finalizzate a promuovere la crescita della comunità e la sua sicurezza – ricorda ancora Zanardi – poiché credo che sia in questo modo che le risorse pubbliche vadano utilizzate: la gestione di servizi e la realizzazione di infrastrutture per garantire alle presenti ed alle future generazioni una armoniosa qualità di vita”.