Strumenti

La sezione Ana di Salò “Monte Suello” ha convocato l’Assemblea annuale dei delegati per domenica 21 giugno a Polpenazze del Garda. La riunione che traccia il bilancio dell’attività dell’anno precedente era convocata per gli inizi di marzo a Vestone, ma a causa dell’emergenza coronavirus era stata rimandata a data da destinarsi. Ora che è consentito nuovamente partecipare a degli incontri, sempre mantenendo le dovute distanze e indossando le mascherine, la sezione ha deciso di convocare l’Assemblea dei delegati nel salone del Centro sportivo di Polpenazze, un luogo capiente che permette di rispettare il distanziamento.

Invece dei 148 rappresentanti dei 57 gruppi che compongono la sezione, saranno presenti solo 68 delegati (secondo quanto stabilito dal Consiglio direttivo nazionale dell’Ana).

Come di consueto il presidente Sergio Poinelli, alla conclusione del suo secondo anno alla guida degli alpini Gardesani e valsabbini, presenterà la relazione morale sulle attività svolte nel corso del 2019, sulla quale sono chiamati a votare i delegati, ma non mancherà di fare il punto sulle iniziative portate avanti dalla sezione e dagli alpini in questi mesi di pandemia.

Anche i responsabili delle diverse attività sezionali presenteranno i loro resoconti inerenti: Protezione civile, sport, attività e rapporti con le scuole, rifugio “Granata” di Campèi de Sima, giornale “Monte Suello”.

L’assemblea, infine, sarà chiamata a votare il bilancio consultivo del 2019 e il preventivo del 2020, oltre alla relazione dei revisori dei conti e anche alcune modifiche al Regolamento sezionale.

Durante la mattinata ci sarà inoltre l’occasione per consegnare i riconoscimenti ai gruppi e ai soci che si sono particolarmente distinti lo scorso anno: il premio “Italo Maroni”, assegnato al gruppo che ha meglio interpretato e messo in atto i valori di solidarietà, amicizia e altruismo; il premio “Don Antonio Andreassi”, alla memoria dell’indimenticato cappellano degli alpini, ad un socio distintosi negli anni per la sua attività e l’attaccamento ai valori alpini, e il premio “Michele Milesi”, alla memoria del presidente onorario, assegnato al capogruppo che meglio si è distinto lo scorso anno.

L’assemblea sarà preceduta alle 8 dalla S. Messa, cui seguirà, alle 8.45, la cerimonia dell’alzabandiera.