Strumenti

La cooperativa impegnata da anni nella prevenzione dei tumori propone un percorso di sostegno, sia di gruppo che individuale, per i familiari di pazienti inseriti in percorsi di cure palliative domiciliari. Gli incontri si terranno ogni giovedì a partire da oggi, 24 settembre, presso il centro medico di Rivoltella dalle 18 alle 19:30. Iscrizione 50 euro.

 

Il gruppo è nato a settembre dello scorso anno con il nome Amistà, amicizia, ed è gestito dalla cooperativa Raphaël, con l’obiettivo di supportare e accompagnare i familiari e i caregiver di persone malate. La cura, l’elaborazione del lutto, la ricerca di senso profondo sono le tematiche del percorso, trattate da diversi punti di vista grazie agli interventi di specialisti di formazione e competenze diverse, in particolare Valeria Zacchi, medico, e Lara Gigola, psicologa.

L’esperienza dello scorso anno ha reso gli organizzatori consapevoli dell’opportunità che un contesto di gruppo, protetto e professionalmente gestito, offre a chi sta attraversando l’esperienza della morte. Per questo la cooperativa ripropone l’esperienza ampliando la possibilità di scelta per i partecipanti e, accanto all’opportunità dello spazio condiviso, offre la possibilità di un percorso individuale con gli esperti.

Gli incontri, rivolti a tutta la popolazione, si terranno ogni giovedì dalle 18 alle 19.30 presso il poliambulatorio Raphaël - Laudato Sì’ di Desenzano del Garda (viale Agello 1), a partire da oggi, 24 settembre. L’iscrizione avviene in occasione del secondo incontro, quando il partecipante decide, dopo una prima conoscenza dell’attività, di aderire alla proposta. L’accesso è sempre possibile, anche a corso avviato.

Per informazioni e iscrizioni è possibile chiamare il numero 030.9969662, chiedendo di Valeria Zacchi o Valentina Vavalà.

Chiara Fraboni