Strumenti

La situazione sanitaria di emergenza epidemiologica da Covid-19 sta nuovamente assumendo anche sul nostro territorio degli aspetti di criticità con l’aumento di casi di contagio ed inoltre le difficoltà sanitarie ed economiche stanno minando il tessuto socio-economico giudicariese.

Al fine di poter garantire un tempestivo supporto alla popolazione, la Comunità di Valle, in collaborazione con i Comuni delle Giudicarie, ripropone il progetto “Io resto a casa” finalizzato all’aiuto delle persone impossibilitate ad uscire dalla propria abitazione a causa del Coronavirus, in quanto anziane, fragili, ammalate o in quarantena, progetto che già era stato attivato nella prima fase dell’epidemia, la scorsa primavera, grazie alla rete territoriale di volontariato diffusa in tutti gli ambiti comunali.

Anche in questa seconda fase dell’epidemia, pertanto, il servizio sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00, telefonando al n. 366/5951714 od inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per tutte le esigenze relative alla consegna di farmaci, spesa alimentare e raccolta rifiuti.

La raccolta dei rifiuti viene gestita direttamente dal Servizio Igiene Ambientale della Comunità, che mette a disposizione degli utenti interessati l’istanza di attivazione, sia tramite un modulo compilabile sul sito Internet dell’Ente (www.comunitadellegiudicarie.it), sia mediante la compilazione guidata assistita dall’operatore del numero #iorestoacasa. Hanno diritto alla raccolta rifiuti esclusivamente i soggetti positivi o che hanno il divieto di uscire di casa, i quali non devono procedere alla differenziazione dei rifiuti, ma sono tenuti a mettere tutto in un unico sacco per il residuo, ben chiuso.

Nello specifico, il ritiro dei rifiuto al domicilio dell’utente sarà effettuato tutti i martedì, in orario variabile a seconda del numero di ritiri e delle ubicazioni, che cambiano giornalmente e quindi non è possibile garantire un orario preciso di raccolta. La richiesta di ritiro va effettuata tassativamente entro le ore 12.00 del lunedì precedente.

 

Per gli utenti che non risultano positivi al Covid-10 e non sono in quarantena, la raccolta differenziata continua come avvenuto finora, mentre per le modalità di accesso ai Centri di Raccolta, che rimangono limitate e orientate alla prudenza (due utenti ogni 15 minuti, mascherina, distanziamento…), si può far riferimento all’apposita pagina del sito web della Comunità.

Il Commissario della Comunità Giorgio Butterini sottolinea la delicatezza del momento: “Purtroppo la situazione riconducibile al Covid sta nuovamente mettendo sotto pressione il territorio. Consapevoli di questo, faremo quanto nelle nostre possibilità per offrire un supporto alle persone e alle famiglie. In questa fase è essenziale anche un raccordo tra gli enti pubblici, che, ciascuno in funzione delle specifiche competenze, può alimentare una rete di servizi fondamentali”.