Strumenti

Nel mese di giugno 2020, per volontà di Luisa Marchesani Folonari, è stato costituito il Fondo intitolato alla memoria del marito Francesco e dei figli Monica e Luca. Il Fondo è finalizzato al sostegno di iniziative volte a migliorare la QUALITÀ DELLA VITA DI BAMBINI E ANZIANI IN DIFFICOLTÀ – con particolare attenzione allo sviluppo e alla crescita sociale – e promosse da ORGANIZZAZIONI SENZA SCOPO DI LUCRO del territorio della provincia di Brescia.

 

Ricordiamo FRANCESCO FOLONARI: a soli 20 anni, alla morte del padre Luigi, entrò alla CHIANTI RUFFINO dove, cominciando dalla gavetta, dimostrò grandi capacità nei vari settori organizzativi, amministrativi, finanziari e di marketing investendo nel capitale umano dell’impresa e non dimenticando mai che l’affermazione del prodotto parte sempre dalla grande qualità e dall’amore che gli si dedica. Le sue azioni sono sempre state caratterizzate da SPIRITO DI SERVIZIO, SENSO DELLO STATO E APPARTENENZA ALLA COMUNITÀ.

Nel 1979 divenne Presidente della Chianti Ruffino, nel 1989 ricevette l’onorificenza di CAVALIERE DEL LAVORO e fu festeggiato da tutti i dipendenti, parenti ed amici.

Morì a soli 60 anni, il 12 febbraio 1990, rimanendo nel cuore di tante persone che lo avevano conosciuto. La recente costituzione del Fondo e le relative donazioni effettuate accompagnano una lunga attività filantropica, che vede Luisa Marchesani Folonari continuare nel solco tracciato da Francesco a favore della comunità bresciana.

 

Luisa Marchesani Folonari: “Francesco ha sempre desiderato aiutare le persone in maniera discreta, con uno sguardo attento e sensibile rivolto in particolare ai giovani, alla loro formazione. In ambito professionale riteneva che non fosse sufficiente avere solo un buon rapporto con i dipendenti, ma era convinto che l’imprenditoria dovesse rivolgersi alla solidarietà e che l’azienda stessa fosse da considerare come una grande famiglia. Mio marito, scomparso trent’anni fa, resta oggi nel cuore di tante persone. Ho così pensato di onorarne la memoria attraverso la creazione, presso Fondazione Comunità Bresciana, del Fondo che porta, oltre al suo nome, anche quello dei nostri figli Monica e Luca. Si potranno così sostenere progetti tesi ad aiutare bambini ed anziani ins ituazioni di difficoltà e fragilità e l’augurio è che queste donazioni possano portare un po’ di sollievo dopo un anno particolarmente duro e nel futuro”.

 

La prima attività del Fondo si è concretizzata proprio in questi giorni, attraverso la DONAZIONE COMPLESSIVA DI 80MILA EURO a favore di QUATTRO PROGETTI realizzati da altrettante realtà del bresciano impegnate nella cura e nell’accompagnamento di bambini, anziani e persone con disabilità: COOPERATIVA SOCIALE FRATERNITÀ GIOVANI, FONDAZIONE PER L’INFANZIA RONALD MCDONALD ITALIA, COOPERATIVA SOCIALE BIG BANG e FONDAZIONE BRESCIA SOLIDALE.