Strumenti

Riceviamo e pubblichiamo questa comunicazione del consigliere regionale Gianni Girelli in tema di sanità locale, sul Garda e in Valsabbia.

 

Le risorse recentemente stanziate a favore dell’Asst del Garda sono il risultato di una forte richiesta dei territori, che va però ora ulteriormente rafforzata. Decidere sulla localizzazione della futura struttura di Saló, che va chiamata in modo diverso dal Presst, visto quanto previsto nella riforma, comprendere come rilanciare il polo di Gargnano, attuare il pieno recupero della potenzialità dell’ospedale di Desenzano, rimettere in finzione il polo di Lonato, proporre un rilancio dell’idea di ospedale di comunità, con alcuni posti letto gestiti da personale infermieristico con la supervisione dei Medici di MG, assieme alla riapertura di ambulatori specialistici per il presidio di Nozza si Vestone, prevedere una casa della comunità nella media/bassa Val sabbia, dare stabilità all’ospedale di Gavardo, sono le proposte che mi sembra siano nella programmazione dell’asst e che bisogna sostenere con forza. Il PNRR prevede ingenti risorse, non sprechiamole! Mettiamole a disposizione dei territori realizzando scelte condivise e dando risposta alle tante domande che in questi anni sono state spesso mortificate da scelte politiche e gestionali. C’è un vento diverso che va alimentato e potenziato mi auguro con la massima coesione tra i vari livelli istituzionali. 

 

Gianni Girelli