Otto gli spettacoli in cartellone, come sempre molto diversi per accontentare tutto il pubblico. Si parte lunedì 8 luglio con una stella di prima grandezza come Edoardo Bennato e con la terza tappa assoluta del suo «Rock Summer Tour» (già sold out), per finire il 7 settembre con il concerto di Bandabardò con Stefano «Cisco» Bellotti.

In mezzo, il duo pianoforte-fisarmonica Danilo Rea-Luciano Biondini con «Cosa sono le nuvole» (giovedì 18 luglio), concerto che reinterpreta i poeti della canzone italiana in un connubio tra poesia e emozione; gli Oblivion a metà tra un concerto e una chiacchierata con «Collection» (giovedì 25 luglio), trionfo della parodia per cinque voci e una chitarra; Teatro Blu e Kataklò in uno straordinario spettacolo dedicato al centenario della nascita di Fellini che mescola teatro e arti circensi (giovedì 1° agosto); il grande percussionista, batterista e cantante indiano Trilok Gurtu con l’Arkè String Quartet in una delle tappe più attese del Garda Jazz Festival (giovedì 8 agosto); una inedita «alba al castello» che quest’anno è un concerto di pianoforte al lume di candela del giovane e già quotato Davide Scarabattolo, con pic nic a cura della chef Antonella Iannone di Passione Cucina (alle 5 di mattina del giorno di Ferragosto); e l’orchestra Haydn diretta dal Mo. Riccardo Bisatti, solista al pianoforte il giovane talento sanpietroburghese Arsenii Moon, in un concerto che propone il concerto per pianoforte n. 1, op. 15 di Beethoven e la sinfonia n.4, op. 97 «Italiana» di Mendelssohn (giovedì 22 agosto).

Tutti gli spettacoli iniziano alle 21, tranne l’alba al castello (ore 5). Per il primo (già sold out) e per l’ultimo spettacolo i biglietti sono in prevendita su tickeone.it; Teatro Blu & Kataklò, il 1° agosto, è a ingresso libero fino all’esaurimento dei posti; gli altri sono in prevendita sul sito di Trentino Spettacoli. Con una novità: l’inedita estensione agli under 30 del biglietto ridotto. Prevendite al via lunedì 8 luglio.

La decima edizione de «Il castello delle meraviglie» è stata presentata alla stampa a Palazzo dei Panni, presenti il vicesindaco Roberto Zampiccoli, l’assessore alla cultura Guido Trebo, la responsabile dell’ufficio Cultura Giancarla Tognoni e per Sideout (che collabora con il Comune di Arco nell’organizzazione del festival) il direttore Gianluca Di Cosmo.