Società

Per chiudere in bellezza: FESTA DI FINE ESTATE il 19 Settembre 2021 – A partire dalle ore 12.30 al Co.Ge.S.S. BAR -  Via Nazionale 157, Lavenone.

 

Anche quest’anno si chiude in bellezza la stagione estiva al Co.Ge.S.S. BAR di Lavenone. I ragazzi del Labis saranno i protagonisti di un ultima festa all’aperto per salutare clienti, volontari e amici, per riaprire a breve le porte e accogliere nuovamente tutti al Co.Ge.S.S. BAR invernale in via Nazionale 97.

Una festa per tornare a stare insieme ancora una volta e sostenere il progetto, ormai avviato da più di 5 anni e che vede impegnati più di 20 fruitori presso le varie sedi in tutta la Valle Sabbia.

La giornata inizierà alle 12.30 e il menù è quello delle grandi occasioni, con una Grigliata mista, Polenta e Patatine, accompagnati dall’Insalata a km0 degli orti sociali di Co.Ge.S.S. da poco inaugurati a Idro e Prevalle, e poi Acqua, Vino, Caffè e un ottimo Dolce. Il tutto preparato dai volontari dell’associazione di volontariato “Un Sorriso per Tutti”.

A seguire musica per tutti con il mitico DJ Roberto Alicanti che accompagnerà la giornata con le hit dell’estate, pop, dance e tanto altro!

L’ingresso all’evento sarà a numero chiuso e i posti limitati, come previsto infatti dalle norme nazionali e regionali la festa si svolgerà nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid, pertanto sarà garantito il distanziamento tra i tavoli e verrà misurata la temperatura corporea.

Per info e prenotazioni è necessario chiamare il numero 342 724 8056.

Il costo del pranzo è di 20 euro per gli adulti e 15 euro per i bambini (dai 5 ai 12 anni), ma è previsto uno sconto per le famiglie che al prezzo di 50 euro potranno pranzare in compagnia (uno o più bambini il prezzo è invariato).

 

CONTATTI CO.GE.S.S. COOPERATIVA SOCIALE E.T.S.

344/1472657

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.coopcogess.org

Facebook: “cogess vallesabbia”

 

Dal 10 al 12 settembre il Comune di Toscolano Maderno organizza la manifestazione che prevede numerose inziative ed escursioni.

La giornata di oggi vede come evento saliente la presentazione della nuova cartografia web dell'ecomuseo Valle delle Cartiere, oltre alla presentazione del cammino di Sant'Ercolano, a cura dell'associazione Le vie del Benaco in collaborazione con l'Accademia Santa Giulia. Appuntamento alle 17:30 al Museo della Carta.

Sabato il programma prevede un'escursione con Gibba sui luoghi della grande guerra. PArtenza da Sant'Urbano alle 9 e possibilità di ristoro presso il rifugio "Pirlo" allo Spino. Nella stessa giornata l'associazione Le vie del Benaco propone altre escursioni sul cammino di Sant'Ercolano, con partenza da piazza Santa Maria del Banaco alle 9:30 e alle 14:30.

Domenica il ritrovo sarà alle 9:30 a Sant'Urbano e la meta Campei de Sima, per un'escursione aperta a tutti con gli Amici del Monte Pizzocolo con la possibilità di ristoro presso il rifugio "Granata" all'arrivo.

La chiusura del festival sarà affidata a un concerto dei Brothers Deluxe, a cura di Meid Eventi, presso Campei di Sima alle ore 14.

Per info e prenotazioni: 0365.515114 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Anche quest’anno, la Pro Loco e l’Amministrazione comunale di Salò ripropongono l’evento “I Giardini del Garda”. Il lungolago di Salò, di nuovo in fiore, ritorna la dodicesima edizione dell'evento, stavolta in chiave autunnale, dal 10 al 12 ettembre.  

 

L’edizione salodiana della “mostra mercato” rinnova la partecipazione di numerosi espositori di aziende prestigiose del settore botanico, con essenze rare di cactacee, sempreverdi, aromatiche, rose, acquatiche, succulente, ecc. “I Giardini del Garda” si configura come un vero e proprio evento botanico e avrà luogo venerdi 10, sabato 11 e domenica 12 settembre, a partire dalle ore 10 e fino al tramonto. Come cornice, il bellissimo lungolago Zanardelli. La passeggiata prenderà infatti le forme di un grande giardino fiorito ricco di essenze profumate, variopinti fiori e contornato dalle opere dei florovivaisti.

Fiori, ma non solo: fra le proposte anche accessori e arredi per il giardino e la casa, oltre ad un allestimento espositivo che prevede un interessante scenario per valorizzare alcuni prodotti del territorio. E' prevista la partecipazione di prestigiose aziende, come gli Agrumi del Garda, simboli incontrastati  del clima mediterraneo, Consorzio Vini Valtenesi e Consorzio Tutela dell’Olio DOP, con varie degustazioni. 

Salò diventerà dunque un grande giardino che accoglierà i numerosi turisti e appassionati per far loro assaporare le emozioni ed i profumi della natura, nonché per incuriosire e sorprendere. 

Si è svolta venerdì 10 settembre, presso la “Sala della Musica” della Biblioteca, l'Assemblea congressuale della Sezione ANPI di Lonato che ha eletto il nuovo direttivo. Tra le numerose attività realizzate e in programma, sono da segnalare il "Percorso della memoria" e il nuovo sito internet.

In apertura sono state conferite quattro tessere onorarie. Le prime due sono andate a Morando Perini e Damiano Scalvini per “il lavoro di ricerca svolto per il libro Poi scese la notte che è alla base del “Percorso della Memoria” elaborato dalla nostra Sezione, senza quel contributo non ci sarebbe stato questo importante risultato col quale possiamo oggi ricordare gli antifascisti lonatesi”. La terza è stata assegnata a Franco Tavella “per aver sempre portato avanti con tenacia e coerenza gli ideali antifascisti che già furono del padre, partigiano lonatese vittima del nazifascismo”, mentre la quarta era per un ragazzo minorenne del paese “per la bella tesina intitolata La Libertà, lavoro nel quale viene correttamente evidenziato l'importante contributo che le donne e gli uomini uniti nella Resistenza seppero dare al fine di abbattere il regime e la dominazione nazifascista conquistando in questo modo la Democrazia”.

Hanno portato il saluto all'assemblea numerose forze politiche presenti sul territorio: Comitato Ci.T.A.Lo., Lista Comencini, Lonato in Comune, PD Lonato, Progetto Lonato, Ritrovo Lonato. I lavori sono stati poi introdotti dal Presidente Provinciale Lucio Pedroni e chiusi dalla relazione del Presidente la Sezione di Lonato Carlo Susara che ha elencato le numerose iniziative svolte in passato e altre già in programma per il futuro, fra le quali spiccano il “Percorso della Memoria” (16 tappe per il Paese a ricordo dei nostri Martiri per la libertà) e il nuovissimo sito www.anpilonato.it.

L'Assemblea ha eletto un Consiglio direttivo composto al momento da quattro persone: Monica Gatti, Franca Roberti, Nadia Roberti e Carlo Susara; nei prossimi giorni questo Consiglio potrà decidere se aggiungere altri consiglieri e determinare poi le cariche.

 

Sabato 18 settembre a partire dalle 15, presso il Parco al Laghetto, si svolgerà la prima edizione del Payton Rock Contest, organizzato dal Comune e aperto a solisti o gruppi musicali emergenti bresciani e del resto d’Italia. Iscrizioni via mail entro il 16 settembre.

 

L’idea nasce dall’amministrazione comunale con l’intento di dare visibilità a giovani musicisti, non vincolati a case discografiche, che vogliono esibirsi e farsi conoscere nel variegato panorama musicale degli artisti emergenti.

Ogni singolo o band avrà a disposizione un tempo massimo di 20 minuti in cui proporre un minimo di due brani di ogni genere rock desiderato, senza limitazioni per la lingua dei testi. L’esibizione potrà essere composta da brani propri e/o da cover. Payton Rock Contest è aperto ad artisti e gruppi provenienti dalla Provincia di Brescia e dal resto d’Italia, purché siano liberi da contratto discografico o editoriale che li vincoli per le successive pubblicazioni discografiche.  I solisti non devono aver superato i 35 anni, mentre per i gruppi vale l’età media, che deve essere comunque entro i 35 anni. Sul palco saranno presenti la batteria e un impianto audio con amplificatori.

Il numero massimo di partecipanti ammessi è 20, mentre con meno di quattro iscrizioni la manifestazione sarà annullata. Una giuria di qualità, composta da un presidente e cinque membri, avrà l’incarico di selezionare i partecipanti sulla base del materiale inviato a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La mail di iscrizione dovrà contenere una scheda biografica dell’artista, uno stage plan (scheda tecnica), una o più foto di buona qualità e un brano di presentazione, video e/o audio (preferendo l’invio tramite wetransfer) e va inviata entro e non oltre il 16 settembre 2021.

Sono previsti diversi premi, non in denaro. Oltre alla migliore esibizione, saranno assegnati riconoscimenti speciali al gruppo più giovane e ai migliori nelle seguenti categorie: frontman, chitarrista, batterista, bassista, tastierista. Infine, è previsto un premio per l’artista più innovativo.

La manifestazione seguirà le norme del protocollo in vigore in materia anti-covid19, perciò l’accesso sarà garantito solo a chi è in possesso di green pass.

Il vincitore avrà la possibilità, se vuole, di esibirsi con altri brani terminata la premiazione.

Giovanna Gamba

 

Mancano pochi giorni alla partenza degli apenauti di Solidape in direzione di Gavardo e Desenzano.

L’Associazione Solidape dal 2016 affronta viaggi ed imprese a bordo dei piccoli mezzi della Piaggio per raccogliere fondi da donare alla ricerca (Viaggio in Norvegia e Giro d’Italia); Ma da tempo è impegnata anche nel progetto “ Un Goal per i bambini” che ha avuto successo negli ospedali Veneti. Il sodalizio ha sede a Cazzaniga di Pianiga (Ve).

Il 10 11 e 12 settembre, infatti, a bordo di 5 Apecar partiranno da Cazzago in provincia di Venezia con l'obiettivo unico di consegnare ai reparti di pediatria dell'ospedale di Gavardo e dell'ospedale di Desenzano dei calcetti balilla per i bambini ricoverati. 

 

Saranno 3 giorni di chilometri macinati a bassa velocità percorrendo tutto il Veneto e  un po' di Lombardia per dare continuità al progetto "UN GOAL PER I BAMBINI".

Dobbiamo ringraziare i nostri sponsor per la generosità e la possibile realizzazione del nostro viaggio.

Seguiteli qui:

https://www.facebook.com/AssociazioneSolidape/?ref=page_internal

https://www.instagram.com/associazione_solidape/

 

 

 

Dal 10 al 12 settembre i due centri gardenani saranno protagonisti del XIII festival nazionale dei "Borghi più belli d'Italia".

C'è grande attesa a Gardone e Tremosine, che quest'anno ospitano la tredicesima edizione del festival tra convegni, spettagoli, degustazioni e intrattenimetno. L'evento nasce con l'intento di offrire l'occasione per ritrovarsi insieme a godere della bellezza del buon vivere, del buon mangiare e del buon bere, nella spettacolare cornice di due borghi magici. L'organizzazione vede il contributo di Regione Lombardia e dei Comuni di Gardone Riviera e Tremosine e, pur nel solco delle precedenti edizioni, è stata interamente ripensata nel rispetto delle norme anti-covid.

L’inaugurazione del festival è fissata per le ore 17 di venerdì 10 settembre a Tremosine, con la cerimonia del taglio del nastro da parte del Presidente dell’Associazione Fiorello Primi e dell’Assessore al Turismo della Regione Lombardia, Lara Magoni. A fare gli onori di casa il sindaco di Tremosine, Battista Girardi. L’area espositiva e l’area eventi, collocate sul lungolago di Gardone Riviera, saranno invece inaugurate sabato 11 settembre alle ore 10 con una cerimonia che vedrà la presenza di Mariastella Gelmini, Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, e il vicesindaco di Gardone, Giampiero Seresina.

Il lungolago di Gardone Riviera sarà il cuore del festival, il luogo dove tutta l’Italia dei Borghi più belli accoglierà i visitatori negli oltre cinquanta stand, con degustazioni e presentazioni di iniziative e attività che si possono fare nei borghi.

“Il Festival Nazionale che ritorna a svolgersi nei Borghi - dichiara il Presidente dei Borghi più belli d’Italia, Fiorello Primi - è una delle numerose occasioni che l’associazione offre ai comuni aderenti per raccontarsi e raccontare insieme la bellezza dell’Italia dei Borghi, che ha svolto un ruolo fondamentale per il turismo della ripartenza nel periodo della pandemia. Offre la possibilità ai turisti presenti nei borghi ospitanti e agli abitanti delle cittadine e delle città vicine di conoscere le numerose opportunità di turismo di qualità e di esperienza offerte dai Borghi più belli d’Italia, oltre alla possibilità di degustare cibi e bevande di grande qualità e gusto”.

Il programma dettagliato delle giornate in www.borghipiubelliditalia.it.

 

La trasformazione digitale nella Pubblica Amministrazione è anche una grande opportunità di occupazione per chi possiede le competenze adeguate. La svolta riformista delle misure anti-Covid legata al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza assunto dal Governo italiano nei confronti dell'Unione Europea spinge molto nella direzione legata all'utilizzo delle nuove tecnologie nel settore Pubblico.

In Valle Sabbia, dove la PA è da sempre all'avanguardia nella digitalizzazione, si investe per formare una nuova classe dirigente che abbia competenze specifiche nell'identificare, pianificare e governare i processi necessari alla trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione. È per questo che Secoval, società interamente posseduta dalla Comunità Montana di Valle Sabbia e dai Comuni, ha contribuito a realizzare, assieme alla Smae (School of Management and Advanced Education) dell'Università di Brescia un autentico Master in Digitalizzazione della P.A. rivolto a dipendenti, funzionari e responsabili d'area degli Enti Locali, ma anche ai consulenti del settore privato e a tutti coloro che vogliono gestire e guidare la trasformazione digitale.

Il Master, che si svolgerà da fine settembre a novembre, avrà lezioni in aula e anche a distanza, con docenti di altissimo livello dell'Università di Brescia, ma anche alcuni dei migliori consulenti della transizione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri oltre ad imprenditori di successo.

I posti a disposizione sono pochissimi, ma “Secoval punta a formare una nuova ampia e diffusa classe dirigente con competenze di alto profilo anche in questo ambito strategico” annunciano Giovanmaria Flocchini (presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia) e Flavio Gnecchi (Amministratore Unico di Secoval), aggiungendo: “e proprio per questo motivo mette a disposizione ulteriori 5 borse di studio dedicate a privati cittadini che, partecipando a un click-day, saranno i primi a conquistare questa opportunità formativa e quindi, conseguentemente, di lavoro sicuro e certo in un ambito che diverrà sempre più strategico nella società moderna”.

Il click-day sarà avviato dalle h. 12:00 di mercoledì 8 settembre p.v. accedendo all’home page del sito www.secoval.it, nella sezione “Avvisi”.

Per poter partecipare al click-day e risultare assegnatari delle borse di studio, è necessario essere in possesso del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), essere residente in uno dei 38 Comuni nei quali opera a vario titolo la Secoval, società di servizi per le P.A di cui riportiamo un elenco, avere meno di 35 anni e come titolo di studio, almeno una Laurea triennale.

Ecco l’elenco:

·         Agnosine

·         Manerba del Garda

·         Sabbio Chiese

·         Anfo

·         Mazzano

·         Salò

·         Bagolino

·         Mura

·         Serle

·         Barghe

·         Muscoline

·         Treviso Bresciano

·         Bedizzole

·         Nuvolento

·         Vallio Terme

·         Bione

·         Nuvolera

·         Vestone

·         Botticino

·         Odolo

·         Villanuova sul Clisi

·         Calvagese della Riviera

·         Paitone

·         Vobarno

·         Capovalle

·         Pertica Alta

 

·         Castelcovati

·         Pertica Bassa

 

·         Castenedolo

·         Preseglie

 

·         Casto

·         Prevalle

 

·         Gavardo

·         Provaglio Valsabbia

 

·         Idro

·         Rezzato

 

·         Lavenone

·         Roè Volciano

 

 

 

 

 

 

 

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman",serif;}

Dopo l'inaugurazione alla Fattoria La Mirtilla di Idro in Valle Sabbia di domenica scorsa, è arrivato il momento della Valle Trompia di inaugurare ufficialmente la rassegna del Laboratorio Gastronomico delle Valli Resilienti, giunta alla sua terza edizione.
Sabato 11 Settembre, infatti, la cooperativa Abracadabra che gestisce il Mulino di Marmentino vi aspetta dalle ore 17.00 per un laboratorio di cucina per bambini (che si svolgerà all'aperto), mentre alle 20.00 avrà luogo la cena, rigorosamente kilometro zero. Per iscriversi basta prenotarsi chiamando il 335 1012273 o mandando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il menù della serata prevede: un antipasto di salumi e formaggi locali abbinati a confetture; due primi - dei maccheroncini di pasta fresca con salmì di cervo e dei tortelli di patate con leggera fonduta al Nostrano Valtrompia DOP; come secondo una selezione di arrosti e spiedi del mulino; e infine come dolce un gelato prodotto dal caseificio Tanghetti Egle di Marmentino (Acqua, Vino Cantina Scarpari di Botticino e caffè inclusi nel prezzo - € 30,00).

La rassegna proseguirà fino a dicembre con un ghiotto calendario di appuntamenti gastronomici che permetterà di apprezzare, tappa dopo tappa, 18 incantevoli scorci delle nostre valli, di gustare 18 sapienti interpretazioni culinarie dei nostri piatti e di incontrare e conoscere molti dei produttori locali protagonisti dei menù proposti.
 
A questo link è possibile visualizzare la brochure con tutti i menù e le indicazioni per la prenotazione delle 10 cene dei Laboratori Gastronomici dei prossimi mesi: http://attivaree-valliresilienti.it/static/upload/bro/brochure-laboratorio-gastronomico-def.pdf Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:8.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:107%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}

Mercoledì 8 settembre il gruppo Gavardo in movimento propone una serata di riflessione sul sistema carcerario in Italia. Appuntamento alle 20:30 presso il parco Baronchelli, in viale Ferretti. Ingresso libero e aperto a tutti, previa iscrizione.

 

Il tema del carcere è sempre di attualità, anche a Brescia. I due istituti di pena cittadini soffrono di sovraffollamento e di vecchie, inadeguate strutture. Le indagini e le ricerche più recenti collocano quindi Brescia al fondo delle classifiche nazionali, anche per quanto concerne il rispetto dei diritti dei detenuti. Viceversa, nuovi modelli  legati al lavoro nelle carceri e al graduale reinserimento nella società mostrano la loro efficacia nella drastica diminuzione della recidiva.
La stessa Costituzione afferma che le pene devono tendere alla rieducazione del condannato. Giusta la pena, necessaria la dignità.

Interverranno: Carlo Alberto Romano, Professore di criminologia Università di Brescia e Presidente Associazione Carcere e Territorio, e Marco Dotti, Agente di rete della Cooperativa di Bessimo Onlus, che opera nel carcere di Canton Mombello. La serata sarà impreziosita dalla testimonianza di una persona con esperienza detentiva e di un volontario.

Le iscrizioni alla serata, che sarà trasmessa anche in streaming sulla pagina Facebook di Gavardo in movimento, possono avvenire tramite il sito www.gavardoinmovimento.it o al numero 331.6899496.

Accompagnata dal Segretario Generale Pierlucio Ceresa è giunta nella tarda mattinata di ieri, presso la sede della Guardia Costiera di Salò, la Presidente della Comunità del Garda l'On. Mariastella Gelmini Ministra per gli Affari Regionali e le Autonomie.

 

Ad accoglierla il Direttore Marittimo del Veneto, l’Ammiraglio Ispettore (CP) Piero Pellizzari ed il Comandante del Nucleo Guardia del Lago di Garda C.C. (CP) Antonello RAGADALE.

Dopo un breve saluto agli Equipaggi schierati delle cinque Unità Navali assegnate al Nucleo, la Presidente ha visitato la sede, della Guardia Costiera e la Sala Operativa recentemente ristrutturata e implementata di sistemi di comunicazioni radio e telefoniche.

Da quest’ultima, infatti, vengono coordinati tutti gli interventi di soccorso che si eseguono sul Lago di Garda, non solo con i mezzi della Guardia Costiera, ma anche con l’impiego delle forze concorrenti presenti sulle tre sponde lacuali (Vigili del fuoco di Salò, Bardolino e Riva- Polizia di Stato delle Squadre acque interne di Riva e Peschiera - Carabinieri di Torri del Benaco - Guardia di Finanza di Salò - Idroambulanze della CRI di Bardolino e Desenzano - Volontari del Garda di Salò - ed in ultimo, quando attivate, le Unità della Protezione Civile presenti).

Successivamente si è tenuta una riunione alla quale erano presenti anche il Vice Sindaco del Comune di Salò Dott. Federico Bana, in rappresentanza del Sindaco Avv. Giampiero Cipani ed il Vice Presidente della Comunità del Garda Dott. Filippo Gavazzoni.

Tema principale del briefing l’efficacia del protocollo d’intesa sulla sicurezza dei naviganti che ogni anno viene sottoscritto tra la Guardia Costiera, la Regione Lombardia, la Regione Veneto, la Provincia Autonoma di Trento, la Comunità del Garda e l’Autorità di Bacino Garda e Idro. Sono state, quindi trattate tematiche quali il traffico da diporto, la navigazione a motore entro la fascia riservata alla balneazione e la necessità di aggiornare, in alcuni punti, il Testo Unico Interregionale della Navigazione sul Lago di Garda.

La Presidente Gelmini al termine della riunione ha sottolineato l’importanza della costante presenza Guardia Costiera sul Lago di Garda e del valore aggiunto che essa rappresenta per la comunità gardesana e per i turisti che la frequentano.

Questa costante e diuturna presenza di uomini e mezzi delle Capitanerie di Porto assicura il pronto intervento della Guardia Costiera per attività di soccorso e di controllo al traffico da diporto per garantire la sicurezza della navigazione nel più grande Lago d’ Italia.

Successivamente la Ministra è imbarcata sulla Motovedetta CP 862 per una breve navigazione nel Golfo di Salò e nel Golfo della Romantica, che gli ha consentito di poter testare il traffico da diporto e le attività di vigilanza che vengono svolte giornalmente dai guardiacoste del Nucleo.

 

 

Altri articoli...