Società

Si tiene il prossimo venerdì 27 maggio presso il Cinema Teatro Cristal alle 20:30 il laboratorio di espressione filosofica del Liceo Fermi di Salò.

 

Il Progetto didattico è coordinato da Laura De Carlo e Giuseppe De Matola. Coinvolge una cinquantina di studenti del Fermi, una dozzina di studenti universitari (ex studenti del Fermi che hanno tenacemente voluto continuare a farne parte, nonostante molti di loro studino fuori sede) e alcuni docenti ed ex docenti che collaborano dando supporto “esterno”.

Titolo del progetto: “L’amore non fa calcoli. Contraddizioni filosofiche espresse con la Musica, la Danza, le Immagini”.

Si tratta di un lavoro iniziato nell’ottobre 2019, interrotto a causa della pandemia e ripreso nell’autunno 2021.

Un abbraccio sincretico di filosofia, arte, fotografie, musica, danza, grafica all’insegna della sperimentazione e del bisogno di trovare un dialogo fra mondi paralleli.

Da Schubert ai Rolling Stones, da Saffo a Lee Masters, da Platone a Galimberti, da Händel a Battisti, da Lucrezio a Foenkinos… e molto altro ancora, senza dimenticare la musica, i costumi, le scenografie, i disegni, i video e le fotografie creati appositamente dagli studenti.

Molti di loro salgono sul palco per la prima volta (quasi la metà sono della classe terza) e altri, soprattutto gli universitari, ormai sono veterani.

Grande rilevanza hanno avuto l’aiuto dei genitori, dei finanziatori locali e la disponibilità di tutti a voler condurre in porto un progetto scolastico che ambisce a “dire la sua” su un tema così delicato come l’amore.

 

 

Sabato 21 e domenica 22 maggio, a partire dalle 9:30, l'orto botanico "G.E. Ghirardi" propone due giornate tra gli olivi del Garda, con passeggiate, incontri divulgativi e laboratori didattici. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

L'evento è promosso in collaborazione con il Comune di Toscolano Maderno, il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell'Università degli Studi di Milano e la Rete Orti Botanici, con il contributo di Regione Lombardia.

Il ritrovo è per sabato alle 9:30 presso la sede dell'orto botanico in via Religione 25, a Toscolano Maderno. Dopo l'accoglienza dei partecipanti, i lavori prenderanno il via alle 10 con "Orto Ghirardi, il giardino segreto. Un oliveto e non solo", incontro a cura di Claudia Giuliani. Seguirà alle 10:30 "Seduzione-repulsione: realzione uomo pianta. Fare ricerca in orto botanico", con Martina Bottoni, Fabriza Milani, Valeria Gizzi e con il contributo di Michela Girtanner.

Alle 15, dopo la pausa pranzo, sarà la volta di "Chiacchierate in famiglia: Lamiaceae e Oleaceae". Gelsomina Fico interverrà su come fare didattica in un orto botanico. Alle 16:30 inizierà un laboratorio itinerante alla scoperta del lago di Garda, "Navigare in orto con grandi e piccini", con Luca Perini e la Fraglia Vela D'Annunzio di Gardone Riviera. La sera, alle 21:30, "Il giardino segreto: esplorazione sensoriale in notturna", attività condotta da Gelsomina Fico, Claudia Giuliani, Martina Bottoni e Fabriza Milani.

Nella giornata di domenica verranno proposti due laboratori in contemporanea: alle 9:30 inizierà la distillazione in orto con Laura Santagostini e alle 10 un laboratorio itinerante fra le piante con Gelsomina Fico. Alle 12 Profumi inebrianti, la didattica del distillare sempre con la Fico. Alle 1, dopo la pausa pranzo, laboratori per adulti e bambini con "Botanica in sketching ediagrammi fiorali", a cura dell'illustratrice botanica Renata Barilli e con Martina Bottoni, Fabrizia Milani, Lorenzo Colombo.

 

La partecipazione è gratuita, ma bisogna prenotarsi scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

L'Associazione Il Faro ha organizzato il pranzo solidale per domenica 22 maggio alle 12:30 presso il ristorante Due cigni (via S. Vito 19).

 

L'associazione bedizzolese composta da famiglie di ragazzi diversamente abili non si ferma mai e, dopo la pausa forzata dovuta al covid, ripropone un ritrovo conviviale, un pranzo della domenica collettivo. L'invito è rivolto a tutti coloro che con la loro partecipazione vogliono contribuire alla costruzione della casa famiglia in località San Vito. La tradizionale cena di primavera quest'anno è diventata un pranzo, "per portare più sole nella nostra primavera di ripresa, in ogni senso": queste le parole di Ernesta Cominelli, presidentessa dell'associazione.

Sarà per tutti un'occasione per ritrovare amici che non si vedevano da tempo, socializzare con persone nuove, fare due chiacchiere e magari anche informarsi sullo stato dei lavori, ripresi da poco con vigore. Dopo il pranzo sono inoltre previsti musiche e balli tipici a cura del gruppo Tersicoreo, della Comunità Ellenica di Brescia. 

La quota di iscrizione è 25 euro e la prenotazione va fatta entro il 18 maggio, chiamando o scrivendo un messaggio su whatsapp al numero 330.216926, dalle 15 alle 19.

Per ulteriori informazioni, www.ilfarobedizzole.org/lacasafamiglia/.

 

Giovedì 26 maggio alle 18:30 Palazzo Morani ospiterà Simone Pedersoli, "influencer" camuno che ha pubblicato il suo primo libro (con prefazione di Fedez). L'autore sarà intervistato dal giornalista Alessandro Gatta e dall'assessore alla Cultura di Prevalle, Adriano Filippa. Ingresso libero.

Simone Pedersoli è un sorriso che riempie la sala, una vitalità contagiosa, una forza che emoziona. Nel libro narra la vita con la sua compagna ingombrante, la carrozzina che convive con lui da quando a tre anni è stato colpito da una malattia rara. Questo non gli ha tuttavia precluso avventure e non ha intaccato la sua voglia di vivere, che Simone racconta a chi lo segue sui social e ora anche nel libro, dal titolo "I sogni hanno le ruote".

"Sono contento di partecipare - ha dichiarato Pedersoli - perché questo tipo di eventi mi permette di incontrare i ragazzi che mi seguono sui social, il che è sempre bello. I giovani tra l'altro hanno sempre tante domande per me e anche per il 26 me ne aspetto di tutti i tipi. Non vedo l'ora di trascorrere una serata in compagnia perché adoro conoscere persone nuove". "Ho conosciuto Simone - gli fa eco l'assessore Filippa - a un evento sulla disabilità. La sua gioia e la sua energia mi hanno subito colpito e perciò ho voluto invitarlo a tutti i costi a Prevalle. Dopo aver letto il suo libro, è nata inoltre l'idea di coinvolgere i ragazzi dell'istituto comprensivo perché credo importante dare loro l'occasione di ascoltare la sua storia. Infatti Simone è uno che, quando lo conosci, lascia il segno".

Alla serata parteciperanno dunque i ragazzi dell'istituto comprensivo di Prevalle e l'Associazione Genitori, ma l'invito è rivolto a tutti coloro che desiderano conoscere la storia di un ragazzo speciale. 

Giovanna Gamba

Sabato 21 maggio alle 16, presso il Giardino dei Ciliegi a Ponte San Marco (via Statale 3), sarà inaugurata una mostra di componimenti poetici realizzati grazie all'Atelier di scrittura, gruppo nato nel Centro diurno "Luzzago" e sostenuto dal Dipartimento di salute mentale e delle dipendenze degli Spedali Civili di Brescia. Ingresso gratuito.

 

L'inaugurazione sarà accompagnata dalla musica di Mauro Faccioli e dalle letture di Giuseppina Turra e si concluderà con un buffet, il tutto nel rispetto delle norme anti-covid. La mostra resterà poi aperta fino al 24 luglio negli orari di apertura del Garden.

L'Atelier di scrittura è uno dei percorsi riabilitativi ideati dal centro diurno "Luzzago" dell'ASST Spedali Civili e si propone come mezzo per superare stereotipi e pregiudizi verso le persone con disturbi mentali. Il laboratorio, sostenuto dal referente prof. Cesare Turrina come efficace strumento espressivo e di resilienza, è coordinato da Sabrina Raimondi e condotto da Bernardetta Tonolini, educatrice professionale formata in scrittura autobiografica.

"Attraverso la scrittura - spiega Tonolini - i partecipanti riescono a esprimere le emozioni e a coltivare un graduale processo di ricucitura della frattura generata dall'esperienza della malattia nella propria storia di vita". La mostra darà dunque voce al vissuto di Carla, Cesarina, Francesco, Giordano, Maria, Maria Rita e Paola, i quali offrono al pubblico l'elaborazione dei loro sentimenti e della loro sensibilità, divenuti poesia in componimenti originali e profondi.

Nel corso dell'evento sarà proiettata una videointervista ai protagonisti realizzata da Davide Marcazzan. L'iniziativa è volta a sensibilizzare sul tema della salute mentale grazie alla valorizzazione delle potenzialità creative di alcune persone con disagio psichico e, proprio per questo, la partecipazione è aperta a tutti.

Giovanna Gamba

 

 

Si sono ritrovati a Salò i Prefetti di Brescia, Verona e Trento presso la sede del Nucleo Mezzi Navali della Guardia Costiera del Lago di Garda, per una visita istituzionale finalizzata a verificare le peculiarità della nuova sala Operativa e dell’efficienza del protocollo d’intesa sottoscritto nell’aprile del 2018 tra le Prefetture, la Direzione Marittima del Veneto e i Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco di Brescia, Verona e Trento.

Presente anche il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Ammiraglio Ispettore Capo Nicola CARLONE, accompagnato dal Capo del Terzo Reparto Piani e Operazioni del Comando Generale Contrammiraglio (CP) Giuseppe AULICINO.

A fare gli onori di casa l’Ammiraglio Ispettore (CP) Piero PELLIZZARI, Direttore Marittimo del Veneto e il Comandante della Guardia Costiera del Lago di Garda C.C. (CP) Antonello RAGADALE.

Dopo una visita dei nuovi Uffici della sede della Guardia Costiera, è stato possibile analizzare nel dettaglio l’organizzazione SAR presente sul Lago di Garda, nonché verificare la sinergia di intervento tra i vari corpi dello Stato, coordinati per le attività di soccorso lacuali e per norma di legge dalla Sala Operativa di Salò. 

Nel particolare è stata evidenziata l’efficienza delle varie Unità Navali assegnate alla Guardia Costiera e delle varie forze concorrenti dei Vigili del Fuoco di Riva del Garda, di Bardolino e di Salò, della Polizia di Stato di Riva del Garda e di Peschiera, dei Carabinieri di Torri del Benaco e della Guardia di Finanza di Salò, supportate nel periodo estivo anche dalle idroambulanze del 118 di Bardolino e di Desenzano e delle varie unità della Protezione Civile presenti sul Lago di Garda. 

Presente all’incontro anche il Segretario della Comunità del Garda Dott. Pierlucio CERESA, che ha messo in collegamento telefonico anche il Presidente della Comunità del Garda Ministra Mariastella GELMINI, la quale ha salutato i Prefetti presenti e i vertici della Guardia Costiera, evidenziando l’efficienza del servizio reso in termini di soccorso e coordinamento delle attività SAR svolte. Il Segretario della Comunità ha, altresì, sottolineato la virtuosità del protocollo interregionale d’intesa e la fattiva collaborazione delle Regioni Lombardia e Veneto e della Provincia Autonoma di Trento ed ha ringraziato il Comune di Salò e il Sindaco Avv. Giampiero CIPANI per la sede del Nucleo.

Al termine della visita il Prefetto di Brescia Dott.ssa Maria Rosaria Laganà ha potuto verificare con una Motovedetta la sponda bresciana fino a Sirmione, mentre al Prefetto di Verona Dott. Donato Giovanni CAFAGNA è stata fatta verificare la costa fino a Peschiera e al Prefetto di Trento Dott. Gianfranco Bernabei è stata fatta visionare a bordo di una Motovedetta la sponda Trentina e la sede estiva della Guardia Costiera di Nago Torbole, messa a disposizione dalla Locale Amministrazione Comunale, come l’ormeggio dall’Ispettorato dei Porti di Trento.

 

 

 

 

Al via il Festival del circo in Valsabbia Strabilio. Per parlare di questo evento radio 51 e Primo piano ospitano Davide Vedovelli direttore artistico della manifestazione che fa capo all'associazione fabbrica di nuvole. Davide converserà con Maria Paola Pasini e Marcello mora introducendo i 16 spettacoli di circo magia e musica che si terranno sul territorio della Valsabbia. Vi aspettiamo alle 8 e alle 12:30 su radio 51 e su www.51news.it

 

Si è tenuta sei giorni scorsi alla presenza del Consiglio di Amministrazione, della Direzione e del Rappresentante Designato Notaio Raffaele Del Greco, l’Assemblea Ordinaria dei Soci de La Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella. 

Sono stati 1384 i soci che hanno partecipato consegnando la loro delega e le loro istruzioni di voto al Rappresentante Designato, approvando con oltre il 96% dei voti favorevoli il bilancio 2021 con un utile di 5,4 milioni di Euro e la destinazione di 1 milione di Euro al Fondo di Mutualità e Beneficenza. 

“L’importante risultato economico ci permette di declinare quel valore fondamentale per una Cassa Rurale quale la reciprocità – sottolinea la Presidente Monia Bonenti - infatti accanto alla destinazione a riserva di una quota di utile, il Consiglio di Amministrazione ha proposto all’Assemblea ordinaria dei Soci di destinare a “Fondo Mutualità e Beneficienza” una quota molto importante di tale risultato pari a 1 milione di Euro, risorse che saranno utilizzate per continuare a sostenere e sviluppare i progetti e le iniziative a favore dei nostri giovani, delle nostre associazioni, delle nostre imprese e delle nostre famiglie”.

Approvati anche tutti gli altri punti all’ordine del giorno: l’appostazione in bilancio di un vincolo fiscale su una quota della Riserva Legale, la modifica del Regolamento Sociale ed Elettorale, la stipula della polizza RC e infortuni professionali per Amministratori e Sindaci, le politiche di remunerazione e incentivazione e la determinazione del sovrapprezzo che i nuovi soci devono versare per entrare a far parte della compagine sociale in aggiunta al valore della quota di Euro 2,58. L’Assemblea ha infatti confermato la proposta del Consiglio di Amministrazione di riservare ai nuovi soci con età inferiore ai 25 anni un sovrapprezzo agevolato pari a 67,42 Euro, mantenendo invariato a 137,42 Euro l’importo ordinario.

“Diventare soci della nostra Cassa Rurale – aggiunge il Vicepresidente Vicario Marco Baccaglioni - significa dare fiducia ad un istituto bancario che è in grado di sostenere le nostre comunità anche, e soprattutto, in momenti economicamente delicati come quelli che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso. Tutte le voci del bilancio rappresentano infatti una Cassa Rurale solida e forte, che si caratterizza dal punto di vista patrimoniale per una importante dotazione di capitale e una buona qualità dell’attivo.”La raccolta complessiva sfiora i 2,5 miliardi di Euro e l’andamento delle masse segnala un trend di crescita che evidenzia un aumento dell’8,7 %, con un particolare sviluppo del risparmio gestito, tra cui gestioni patrimoniali e fondi comuni di investimento. Un segnale forte, che rappresenta la fiducia accordata a La Cassa Rurale da soci e clienti.

Per quanto riguarda i prestiti netti si evidenzia un incremento del 1,6% degli impieghi in bonis, frutto della concessione di nuovi prestiti a 787 famiglie e 477 imprese del territorio per un totale di oltre 1 miliardo di Euro di impieghi di bilancio. Numeri significativi, che si traducono nell’erogazione di circa 5 nuovi mutui per ogni giorno lavorativo.

Si rileva inoltre una riduzione del 47,3 % del credito deteriorato netto, quasi dimezzato a quota 23 milioni di Euro, per effetto sia di una riduzione del NPL Ratio lordo, il valore che indica la percentuale dei crediti deteriorati lordi sul totale, sia dell’aumento dell’indice di copertura dei crediti deteriorati (coverage ratio), che si attesta intorno al 78%.

Anche i principali coefficienti patrimoniali come il CET 1 Ratio e il Total Capital Ratio risultano in crescita di quasi due punti percentuali rispetto al 2020, attestandosi oltre il 21% a conferma della solidità patrimoniale della Cassa. 

“Per la nostra Cassa Rurale il 2021 è stato un anno sfidante, che ha richiesto un impegno straordinario per supportare le imprese e le famiglie che hanno dovuto affrontare le ripercussioni economico-finanziarie della crisi sanitaria – afferma il Direttore Marco Mariotti – ma ha anche mostrato l’efficienza della nostra struttura organizzativa, che è stata in grado di fronteggiare la situazione con prontezza e competenza. Il risultato molto positivo del bilancio 2021 è quindi sicuramente frutto dell’eccellente lavoro dei nostri 257 collaboratori, per i quali voglio esprimere il mio personale ringraziamento e apprezzamento per l’impegno profuso”.

Si tiene questo sabato a Bagolino l'inaugurazione della nuova veste del parco Pineta realizzata grazie al contributo del Gal secondo il progetto 7.5 per la valorizzazione delle località rurali.

 

La manifestazione prenderà il via alle 11:00 con una serie di iniziative. Saranno presenti anche i ragazzi del plesso scolastico della scuola secondaria.

Nell'ambito della giornata verrà presentata anche la nuova panchina rossa, una iniziativa a cui Bagolino ha deciso di aderire concretamente con la realizzazione di questo elemento simbolico.

Il tempo dovrebbe essere clemente e ci sono dunque tutti i presupposti per una bella festa.

 

 

 

Hanno preso il via nelle Giudicarie diverse iniziative organizzate da “Spazio Argento” che copriranno il periodo da maggio a dicembre 2022, con la collaborazione della PAT e delle Apsp giudicariesi. Sono rivolte soprattutto alle nuemrose famiglie che hanno a che fare quotidianamente con questa realtà.

 

 “Spazio Argento”, il progetto sperimentale promosso dal Servizio Socio-assistenziale della Comunità delle Giudicarie, ha organizzato diverse iniziative e attività rivolte a persone con demenza e ai loro familiari. Il primo appuntamento è stato il 18 maggio, poi si proseguirà fino a dicembre 2022; tutte le iniziative vedranno il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato alla Salute, politiche sociali, disabilità e famiglia della Provincia Autonoma di Trento e delle Aziende per il Servizio alla Persona delle Giudicarie.

 

Il prossimo appuntamento sarà il giorno 1 giugno alle 20:30, con l'incontro dal titolo “Alzheimer: conoscerlo per aiutarlo". Interverranno Alessio Pichler, psicologo e psicoterapeuta, Silvia Chemotti, medico geriatra CDCD Tione di Trento APSS e Manuela Buganza, medico neurologo CDCD Tione di Trento APSS. La serata si terrà a Pinzolo presso la sala riunioni, piano interrato APSPS A. Collini.

Seguiranno nei prossimi mesi spettacoli teatrali, n corso di ginnastica mentale (in autunno) e numerose altre attività, tra cui la presentazione di una mostra fotografica sul tema dell'Alzheimer con l'obiettivo di raccontare, attraverso le immagini, alcuni momenti di assoluta ordinarietà così come vissuti da persone che, in strutture protette o presso le proprie famiglie di origine, combattono quotidianamente con l’Alzheimer. La mostra verrà realizzata con la collaborazione delle biblioteche di Tione e Ponte Arche, nelle loro sedi, nei mesi di settembre ed ottobre. 

Verrà inoltre curata una mostra presso la Comunità delle Giudicarie, nel periodo estivo, che riporterà alcune immagini provenienti da attività svoltesi nel 2021, per documentare il lavoro svolto e il clima positivo nella relazionalità reciproca. “Spazio Argento” auspica che tale programma venga accolto con favore da tutti coloro che sono coinvolti in questa importante tematica, che interessa numerosi nuclei familiari in Giudicarie.

 

Si parla di Livemmo borgo cre-attivo nella settimana di Primo piano con Maria Paola Pasini e Marcello Mora. In studio il sindaco di Pertica Alta Giovan Maria flocchini, che è - lo ricordiamo - anche presidente della Comunità Montana di Valle Sabbia.

In queste settimane il borgo di Livemmo è risultato vincitore di un bando da quasi 20 milioni bandito dal ministero della cultura. Il sindaco spiegherà un po' più nel dettaglio il progetto che si ha intenzione di realizzare.

 

Torna l’iniziativa dedicata ai ragazzi dai 6 ai 16 anni a sostegno delle famiglie per favorire la partecipazione ad attività sportive, artistiche e culturali.

 

Si rinnova anche per il 2022 il contributo dell’amministrazione comunale a sostegno delle famiglie che nel corso dell’anno iscrivono i propri figli ad attività̀ artistiche - come corsi di musica, danza e teatro - e sportive. Il buono sport e cultura ha un valore di 50 euro per ogni figlio ed è finalizzato a incentivare la partecipazione a quei preziosi momenti di aggregazione extrascolastica che offrono ai ragazzi un’ulteriore possibilità̀ di formazione, di crescita individuale e collettiva. Si tratta di momenti ed esperienze importanti grazie anche al grande impegno di allenatori, insegnanti e dirigenti delle numerose e qualificate associazioni e società̀ sportive attive sul territorio sirmionese, sempre impegnati nel costruire offerte di qualità.

Il buono è riservato alle ragazze e ai ragazzi in età compresa tra sei e sedici anni compiuti entro il 31 dicembre 2022. Potrà essere utilizzato per iscrizioni di importo pari o superiore a 50 euro e relative all’anno scolastico 2021/2022 presso associazioni o società̀ sportive con tariffario verificabile. L’importo verrà erogato direttamente alla famiglia del beneficiario tramite bonifico bancario; per ricevere l’accredito è sufficiente compilare la lettera di invito recapitata dal Comune e consegnarla entro il 30 settembre 2022 all’Ufficio Servizi Culturali e Turistici. È possibile inviare la richiesta direttamente via e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. In entrambi i casi è indispensabile indicare le proprie coordinate bancarie e allegare copia della ricevuta di uno o più pagamenti effettuati.

Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi direttamente all’Ufficio Servizi Culturali e Turistici del Comune, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12:20. Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- telefono: 030 9909 181. 

Altri articoli...