Società

Il consiglio comunale, dando seguito a richieste pervenute dai cittadini, all'unanimità ha deciso di aprire una sottoscrizione per far fronte ai bisogni derivanti dal confilitto in Ucraina. 

 

A seguito della sottoscrizione dell'ordine del giorno congiunto della maggioranza e delle minoranze “di vicinanza, mobilitazione e solidarietà per il Popolo Ucraino”, alle diverse iniziative già in atto si aggiunge anche la possibilità di effettuare donazioni liberali. Nell’ordine del giorno si è espressa la più ferma condanna per l’invasione dell’Ucraina e i bombardamenti delle città, avvenuti in spregio ad ogni regola del diritto internazionale per sottomettere uno Stato sovrano, rifiutando ogni tentativo d’intesa negoziale e minando la pace e la stabilità dell’Europa. Il Consiglio Comunale si è quindi impegnato a far sentire al popolo ucraino vicinanza e solidarietà da parte di tutta la cittadinanza, individuando iniziative di supporto umanitario e proposte di solidarietà e sostegno per esuli e rifugiati, secondo le modalità definite dalle autorità competenti.

Con le diverse proposte intraprese, anche in virtù delle numerose richieste pervenute da parte dei cittadini, l'amministrazione comunale informa che è possibile da ora effettuare anche “Donazioni liberali per emergenza Ucraina”, al fine di poter contribuire e partecipare alle attività che l'amministrazione stessa, tramite l'Area Servizi Sociali, attiverà per fronteggiare la situazione derivante dal conflitto in Ucraina. E' possibile versare direttamente su conto corrente le somme che i cittadini vorranno, con la causale "Fondi Ucraina". I contributi saranno utilizzati per far fronte all'emergenza in atto.

IBAN: IT95G0760103200001050131315 BIC (SWIFT): BPPIITRRXXX 

Regole come limitazione alla libertà del bambino o come supporto alla crescita? E quali regole per i genitori?

Le domande che ci facciamo sono tante. Proviamo a dare una risposta partecipando ad un incontro proposto a cura della pedagogista, formatrice, educatrice familiare  dott.ssa Mirna Zambelli. Si tiene presso La biblioteca comunale "La Pigna" a Vobarno oppure online attraverso la piattaforma Google Meet, collegandosi al seguente indirizzo-link: 

 

meet.google.com/hrs-zfbn-jka

 

 

In questi giorni e fino a domenica 1 maggio grande festa dei fiori sul lungolago di Salò.

La manifestazione i giardini del Garda torna in grande splendore con tanta gente che sin dal primo giorno, giovedì, ha visitato le bancarelle e passeggiato per il centro di Salò. La manifestazione è ad accesso libero ed è possibile acquistare essenze, fiori e altri prodotti.

 

Garda e Valsabbia protagoniste nelle prossime settimane di eventi sportivi di alto livello.

In questi giorni, nella magnifica Sala dei Provveditori del comune di Salò, si è tenuta la conferenza stampa per inaugurare due importanti eventi che si svolgeranno nelle prossime settimane: la sedicesima tappa del Giro d’Italia (Salò-Aprica) e la corsa più bella del mondo, la Mille miglia.

Alla conferenza stampa era presente il campione italiano di ciclismo Sonny Colbrelli, il quale ha illustrato ai partecipanti l’itinerario di questa sedicesima tappa del Giro d’Italia, che prenderà il via il 24 maggio da Salò. Egli stesso ha presentato la tappa come una delle più faticose ma al tempo stesso affascinanti dell’intero Giro.

Mercoledì 15 giugno avverrà il passaggio della Mille Miglia. Dopo la partenza da Brescia le auto si dirigeranno verso il Lago di Garda, prima Salò poi Desenzano del Garda e Sirmione da dove sfileranno attraversando il Parco Giardino Sigurtà, Mantova e Ferrara per poi raggiungere Cervia-Milano Marittima per la fine della prima giornata.

Le amministrazioni comunali, così come tutta la società civile, sono pronte ad accogliere e a vivere queste due manifestazioni sportive fortemente sentite e seguite da cittadini e turisti in tutta la regione del Garda e non solo.

Diego Lucini

 

 

Torna a Villanuova sul Clisi "Facciamo ECO", una serie di eventi ed azioni previste nella settimana dal 2 al 7 maggio dedicata all'ambiente.

 

E' una proposta ormai tradizionale per la comunità, che risponde ad una maggiore consapevolezza della necessità di un impegno in prima persona, nei comportamenti e nelle abitudini, verso la tutela dell’ambiente in cui viviamo e di una quotidianità all’insegna della sobrietà e della sostenibilità ecologica. Si comincia lunedì 2 maggio con Viva gli alberi punto alle 20:30 presso la sala consigliare l'iniziativa a cura dell'associazione "La rosa e la spina". Martedì 3 maggio calcola la tua impronta ecologica altra iniziativa promossa nell'ambito del programma del Comune di Villanuova sul clisi. Numerose anche le altre proposte punto si concluderà con l'iniziativa fissata per sabato 7 maggio per una "Villanuova pulita". Appuntamento alle 09:30 in piazza Roma dove i volontari puliranno strade e parchi del paese. Alle 14 caffè repair la festa della riparazione, per provare a riparare gli oggetti rotti con i volontari in via Casette. Tutti gli appuntamenti sul sito del Comune di Villanuova sul Clisi.

 

 

Il Welfare Aziendale come strumento di crescita delle imprese e del territorio è questo il titolo di un convegno organizzato dal Consorzio WAT insieme a Comunità Montana ValleSabbia, Apindustria e La Cassa Rurale. Il presidente del Consorzio WAT Aurelio Bizioli sarà sul palco per raccontare la nostra esperienza nell'ambito del welfare aziendale nel territorio della ValleSabbia. 

Il convegno si terrà martedì 3 maggio dalle, 17.00 alle 19.00, presso la sede della Comunità Montana Valle Sabbia a Vestone.

L'evento è aperto a tutti, previa iscrizione all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Sarà possibile partecipare anche in modalità online da remoto e agli iscritti verrà inviato il link per connettersi il giorno prima dell'evento. 

 

Si chiude ancora con una forte crescita dei ricavi, e in utile, il bilancio di Centro Padane Srl, la società nata nel 2018 con l'obiettivo di supportare le amministrazioni locali nella gestione e pianificazione di opere stradali e di edilizia pubblica, nella manutenzione straordinaria delle strade e nella definizione di progetti di smart road.

Nei giorni scorsi l’assemblea dei soci della Srl - controllata in maniera paritaria dalle Province di Cremona e Brescia, con la presenza di una decina di Comuni nel capitale sociale - ha approvato all’unanimità i conti del 2021: l’ultimo anno di Fabrizio Scuri, che  nell’occasione ha anche ufficializzato l’intenzione di lasciare l’incarico per dedicarsi a tempo pieno all’attività di sindaco.

Il bilancio segna per Centro Padane ricavi in crescita del 38 per cento (da 1,3 milioni a 1,9), con la progettazione che resta oggi l’attività più rilevante (74 per cento). Inoltre la società - che continua a non pesare direttamente sui conti dei soci - si è confermata in utile (15.641 euro), con un Ebitda del 4,2 per cento, e ha inserito nell’organico una decina di nuovi tecnici. Tra i principali interventi effettuati o in corso d’opera si segnalano per Brescia il nuovo ponte di Palazzolo, il prolungamento della ciclabile del Garda verso Limone, la tangenziale di Bagnolo, l’ampliamento della Orzinuovi-Roccafranca, mentre per Cremona la realizzazione o la messa in sicurezza di istituti scolastici (Einaudi di Cremona, Munari di Cremona, Racchetti di Crema), il nuovo ponte di Isola Dovarese e interventi sulla tangenziale di Cremona.

“Il periodo storico non è certamente tra i più facili”, sottolinea Scuri, “ma lascio una società più matura, con i conti in ordine, ricavi in continua crescita e una compagine sociale rafforzata dall’ingresso tra i soci di una decina di Comuni delle province di Brescia e Bergamo. Come annunciato”, continua, “il mio impegno pubblico proseguirà ora nel Comune di Cazzago: i cittadini mi hanno dato fiducia e voglio fare del mio meglio per non deluderli. A Centro Padane e a chi prenderà il mio posto”, chiosa, “auguro di continuare a crescere, fornendo ai soci un servizio sempre più qualificato ed efficiente nell’interesse di tutti”.

 

Settimana da non perdere su radio 51 con il programma primo piano con Maria Paola Pasini e Marcello Mora. Ospite d'eccezione questa settimana John Comini, maestro, attore, fondatore del Teatro poetico di Gavardo, che festeggia con noi i suoi settant'anni. Invitiamo a trascorrere con noi questa settimana incontrandoci ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 8 e alle 12:30. Risate garantite. Ma non solo.

 

Bella iniziativa per i ragazzi/e della scuola secondaria di I Grado e delle classi prime e seconde della scuola secondaria di II grado, residenti nel Comune di Vobarno.

Tutti i martedì a partire dal 3 Maggio 2022 per 10 lezioni dalle ore 16.30 alle ore 18.30 presso la Biblioteca Comunale "La Pigna" di Vobarno.

Quota di compartecipazione €30,00 da pagarsi tramite PagoPA.

Il corso avrà inizio al raggiungimento di almeno 10 iscritti.

Portare matita, gomme, temperino.

OBIETTIVO: riuscire a portare a termine una breve storia a fumetto.

Per le iscrizioni rivolgersi all'Ufficio Pubblica Istruzione negli orari di apertura al pubblico nuova scadenza entro il 30 aprile 2022.

Tel. 0365.596059 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Venerdì 6 maggio alle 20:30, presso Palazzo Morani (via Morani 11), si terrà un incontro a più voci e declinato al femminile sulle difficoltà delle madri lavoratrici.

 

"Le equilibriste. Restare in piedi tra maternità e lavoro", questo il titolo della serata. Ogni donna che ha scelto la maternità senza rinunciare al lavoro sa bene cosa significhi diventare un'esperta equilibrista. Che sia per necessità o per la realizzazione delle proprie aspirazioni professionali, poco cambia: le donne pagano sempre un conto salato, ma nonostante tutto riescono a far quadrare il cerchio nella continua ricerca di un equilibrio che, sebbene fragile e precario, possa reggere e accompagnarle nel percorso di vita loro e dei loro cari.

A raccontare la propria storia di equilibrismi saranno quattro donne di diversa età e professione: Debora Massari, imprenditrice; Anna Avanzi, medico di medicina generale; Francesca Cicoli, assessore alla Pubblica Istruzione; Silvia Taini, atleta di livello internazionale. Dialogherà con loro la giornalista Federica Ciampone. Special guest: B&B Acoustic.

L'evento è inserito nella rassegna "Donne per le donne" ed è promossa in collaborazione con l'ecomuseo di Botticino.

Il Gruppo Alpini di Portese festeggia il 50esimo Anniversario del Monumento all'Alpino e ai Caduti di tutte le Guerre, inaugurato il 30 Aprile 1972, in occasione del Centenario di fondazione delle Truppe Alpine. Ricco il calendario di manifestazioni e celebrazioni ufficiali che si svolgeranno oggi, 30 aprile, e domani, 1 maggio.

PROGRAMMA SABATO 30 APRILE 2022

Ore 09:30, presso la sede degli Alpini di Portese: apertura della Cittadella Alpini, con visita alla Mostra dei Cimeli delle Guerre Mondiali. Ore 16:00: Ritrovo presso la Sede Alpini di Portese, Via Costanzo Ciano 12. Ore 16:30: Inizio della Sfilata, dalla sede Alpini di Portese, con deposizione della corona al Monumento dei Caduti di tutte le guerre, in via Cesare Battisti. La Sfilata proseguirà accompagnata dalla Banda Sinus Felix, da via Costanzo Ciano passando per Piazza Trento, via Brescia, via Parroco Bertazzi, arrivando infine al Monumento dei Caduti. Ore 17:00 Alzabandiera.

Seguirà la consegna della Pergamena agli alunni delle Scuole Materne, Elementari e Medie che hanno ricordato e commemorato con disegni e testi il 50° Anniversario del Monumento. Subito dopo consegna ai Componenti del comitato 1972, o relativi eredi, della Targa ricordo. Ore 20:30, sempre a Portese, si esibirà il Coro Valli Grandi Verona, presso la Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista.

DOMENICA 1 MAGGIO 2022

Ore 08:45: Ammassamento presso Via Raffaele Cominelli, Via degli Alpini e via del Pozzo. Ore 09:30: Sfilata per le vie di Portese. Accompagnerà la Fanfara Alpina Di Salò. Ore 10:30: S. Messa al Campo, concelebrata dall'Alpino Padre Simone Gamberoni e dal parroco Don Graziano Benetti. Benedizione Gagliardetto alla presenza della Madrina Signora Mirella Canini. Alza Bandiera con deposizione della corona e scopertura della targa “150 CORPO DEGLI ALPINI”, discorso delle Autorità presenti. Ore 13:15 Ritrovo, aperto a tutti, presso il "Centro Turistico Sportivo" C.T.S. Via Umberto Zerneri.

Il Monumento all'Alpino e ai Caduti di tutte le Guerre, inaugurato il 30 Aprile 1972, in occasione del centenario di fondazione delle Truppe Alpine, è stato realizzato sul terreno donato da Mattia Grazioli con il contributo dei cittadini di Portese e il lavoro di tutti i soci. Nel monumento è stato murato anche il diario dell'alpino Giovanni Bertini, furiere del Battaglione Vestone e reduce della Campagna di Russia. Per questo Anniversario il Gruppo portesino ha raccolto fondi e si è occupato della pulizia e ristrutturazione del monumento e della nuova illuminazione tricolore, mentre l'amministrazione comunale ha contributo al nuovo decoro del manto verde e delle aiuole circostanti. Il Gruppo di Portese è stato fondato da Domenico Alberti nel 1935 ed è ora presieduto da Paride Perini.

Nel 4° trimestre del 2021, i prestiti destinati alle imprese industriali bresciane ammontano a 11,4 miliardi di euro, con una crescita del 2,6% su dicembre 2020. Il tasso di variazione tendenziale rimane costante rispetto al trimestre precedente, ma in confronto alla prima metà dell’anno si assiste ad un ridimensionamento, seppure si tratti ancora di una crescita. Le motivazioni nella frenata degli impieghi andrebbero ricercate, in particolar modo, nella minore domanda da parte delle aziende, dopo le ingenti richieste di qualche trimestre fa.

A evidenziarlo è la tredicesima edizione del Booklet Economia a cura del Centro Studi, che contiene i principali indicatori economici della provincia di Brescia.

A dicembre 2021, le sofferenze nell’industria a Brescia, pari a 116 milioni di euro, riguardano l’1,0% del totale dei prestiti, contro il 4,1% nei servizi e il 7,3% nelle costruzioni. La velocità di formazione delle nuove sofferenze a Brescia, a dicembre 2021 (1,3%), si accentua rispetto alla rilevazione del periodo precedente: risulta più elevata della media lombarda (0,8%) e di quella italiana (0,9%). La dinamica complessiva trae beneficio dagli strumenti adottati dalle autorità per sostenere l’accesso al credito, oltre a riflettere il fisiologico ritardo degli effetti del peggioramento dell’attività economica sulla qualità del credito.

“I dati del 2021 sono complessivamente positivi, ma le prospettive per il 2022 sono molto prudenti: riscontriamo infatti una forte preoccupazione in merito allo shock derivante dagli esasperati rialzi dei prezzi degli input energetici – commenta Paolo Streparava, Vice presidente di Confindustria Brescia con delega a Credito, Finanza, Fisco –. Vi è quindi un diffuso timore che gli NPL possano tornare a crescere a un ritmo sostenuto, sulla scia delle sempre più probabili difficoltà che riguarderanno interi segmenti produttivi colpiti dal «caro energia».” 

Per quanto riguarda il numero degli sportelli rilevato in provincia di Brescia, il 2021 ha segnato un nuovo calo. Alla tendenza di lungo periodo, associata alla necessità di razionalizzare i costi connessi con l’esercizio dell’attività bancaria e alla dirompente diffusione delle tecnologie digitali, si aggiunge il recente processo di accorpamento di rilevanti realtà bancarie, che ha caratterizzato, in particolare, il territorio bresciano.

A fine 2021, in provincia si contano 683 sportelli, contro i 972 di fine 2008, con un ridimensionamento del 29,7%. Tali movimenti hanno determinato una minore capillarità territoriale del sistema bancario: a fine 2021 si rilevano 54 sportelli ogni cento mila abitanti, contro i 58 di fine 2020 e gli 81 di fine 2008. Si tratta di un processo che ovviamente nasconde dinamiche diverse da istituto a istituto, ma che è destinato a proseguire anche nel prossimo futuro, vista la rivoluzione portata dal fenomeno FINTECH.

 

Altri articoli...