Società

Riceviamo e pubblichiamo, da parte della minoranza del consiglio comunale di Desenzano del Garda.

Informazione ai cittadini o promozione elettorale?

Domenica 18 luglio 2021, sulla pagina di un quotidiano locale è comparso in uno spazio definito “Informazione pubblicitaria“ un articolo che parla dell’assessore Annalisa Colombo, del suo operato e del suo assessorato: ne ha forse bisogno? Per cosa? Per auto-promuoversi alle prossime elezioni amministrative del 2022?  

Whatsapp, Facebook e i social: questi sono alcuni dei canali che il Comune di Desenzano ha a sua disposizione per svolgere quotidianamente e gratuitamente la propria attività di divulgazione e informazione rivolta ai cittadini, oltre al sito ufficiale del Comune, ed è anche da queste piattaforme che possono partire le notizie che l’Amministrazione vuole segnalare.

Lo scorso febbraio, il Comune ha acquistato (per un costo complessivo di 6000 euro) un pacchetto promozionale per la pubblicazione di contenuti di vario genere su uno dei principali quotidiani locali. L’obiettivo dichiarato sarebbe quello di «promuovere la Città in questo delicato momento di emergenza sanitaria, e stimolare la ripresa delle attività economiche, che per Desenzano del Garda sono prevalentemente turistiche, attraverso idonei canali di comunicazione», ma – a quanto pare – il contenuto dei temi finora pubblicati non è altro che una sorta di «volantino pre-elettorale», un’analisi a senso unico di quanto fatto finora dall’amministrazione, che sostituisce gli articoli preparati dai giornalisti in modo oggettivo e imparziale.

Se le cose stanno così, che senso ha il ruolo del giornalista? Tanto vale trasformare i quotidiani locali – di fondamentale importanza – in riviste o pubblicazioni commerciali. Ma è informazione, questa?

La minoranza dell’amministrazione di Desenzano del Garda

Patrizia  Solza - gruppo indipendente, Maurizio Maffi - PD, Rodolfo Bertoni - PD, Andrea Spiller - Movimento 5stelle, Giustina Bonanno - lista Righetti, Valentino Righetti - lista Righetti, Sergio Parolini - lista Parolini.

Banca Valsabbina ha siglato un accordo finalizzato all’acquisizione di una partecipazione pari a circa l’8,3% di Business Innovation Lab, società cui è riferita la piattaforma Fintech BorsadelCredito.it.

 

L’articolata operazione, subordinata al verificarsi di alcune condizioni sospensive, prevede in una prima fase l’acquisto di tali quote sul mercato secondario; è inoltre prevista l’assegnazione a Valsabbina anche di warrant convertibili in ulteriori azioni fino al raggiungimento di una partecipazione complessiva al massimo pari al 9,9%. La conversione di tali warrant in azioni resta comunque subordinata al verificarsi di determinate condizioni legate al raggiungimento di obiettivi commerciali.

BorsadelCredito.it è una fintech italiana nata nel 2013 per supportare le PMI nell'accesso al credito. Grazie ad una tecnologia proprietaria, altamente innovativa e paperless, oggi è un marketplace lending che offre alle PMI italiane finanziamenti in pochi giorni. BorsadelCredito.it, primo operatore italiano di peer to peer lending per le PMI, in particolare è una scale up innovativa con sede a Milano e gestita da un gruppo societario, la cui Holding è Business Innovation Lab Spa.

 La Banca, particolarmente attiva nell’ambito di operazioni di finanza innovativa, collabora già da alcuni anni con questa Fintech specializzata nel credito digitale alle imprese. Sono state infatti strutturate due importanti operazioni di cartolarizzazione di finanziamenti - erogati tramite la piattaforma e garantiti dal Fondo Centrale di Garanzia - per complessivi euro 300 mln, destinati a sostenere le imprese italiane nell’ambito della crisi pandemica.

“BorsadelCredito.it è un nostro partner già da alcuni anni ed anch’essa, come la nostra Banca, si rivolge alle PMI Italiane. Negli ultimi mesi abbiamo approfondito la possibilità di rafforzare ulteriormente il rapporto ed abbiamo ora raggiunto un’importante intesa strategica, sottolinea Hermes Bianchetti, Responsabile Divisione Business di Banca Valsabbina. La nostra Banca deve continuare a sostenere le imprese, in particolare nell’ambito dell’attuale complicato contesto, ma al contempo vogliamo proseguire nell’efficientamento e nella modernizzazione del business. L’accordo raggiunto ci permette quindi di perfezionare ulteriormente la delineata “Strategia Fintech” della Banca, diversificando gli investimenti, sfruttando i progressi dell’innovazione tecnologica e seguendo l’evoluzione del mercato.”

“Con questo accordo prosegue e si consolida la collaborazione di BorsadelCredito.it con Banca Valsabbina, collaborazione che ha portato in passato numerose risorse alle imprese grazie al canale rapido e innovativo del fintech – commenta Ivan Pellegrini, CEO di BorsadelCredito.it. – Siamo lieti di avere al nostro fianco in questa operazione un partner come Banca Valsabbina, in quanto crediamo che la strada della cooperazione sia la via maestra per portare reale innovazione nel mondo della finanza e avvicinarlo alle esigenze dell’economia reale. Questa operazione si inserisce, per noi, in un percorso di evoluzione: non siamo più solo erogatori di prestiti all’economia reale, ma abilitatori tecnologici per la finanza tradizionale.”

Banca Valsabbina è stata assistita per i profili legali dell’operazione dallo Studio ALMA nella persona dei soci Marco Zechini e Luca Benvenuto, nonché dell’associate Sergio Visalli, e BorsadelCredito.it nella persona di Roberto Nigro (socio).

 

La campagna contro il Covid-19 procede con buoni risultati a Manerba del Garda, ma l'amministrazione comunale intende estendere ulteriormente la platea di persone protette dalla pandemia, invitando i cittadini non ancora vaccinati a prenotare la vaccinazione. Solo così infatti potranno porsi al riparo dalle varianti del virus entrate in circolazione nelle ultime settimane. Il consiglio è diretto in particolare alla fascia di popolazione più a rischio, quella della terza età, nonché ai coloro che vivono a stretto contatto con gli anziani. "La bella stagione e l'efficace azione di prevenzione attuata finora stanno dando buoni risultati", spiega l'Assessore ai Servizi Sociali di Manerba Giuliano Somensini “ma è importante non abbassare la guardia proprio ora, rischiando di farsi trovare impreparati e privi di difese immunitarie all'arrivo del prossimo autunno e di eventuali nuove ondate di pandemia". Si ricorda che per le prenotazioni è attivo il Call Center gratuito di Regione Lombardia, al numero 800894545, mentre l'Ufficio Servizi Sociali del comune è disponibile per aiutare i cittadini che ne avessero necessità a prenotare la prima dose di vaccino.

Di seguito i dati aggiornati sull'andamento della campagna vaccinazioni a Manerba del Garda, per le fasce d'età over 60: •Cittadini tra 60 e 70 anni non vaccinati n° 155, percentuale di già vaccinati 73,90%. •Cittadini residenti tra 70 e 80 anni non vaccinati n° 58, percentuale di già vaccinati 87,31% •Cittadini residenti over 80 non vaccinati n° 60, percentuale di già vaccinati 82,39%.

 

Sabato 24 luglio alle 20, presso il Co.Ge.S.Sport non-solo-bar (via Orsolina Avanzi 62), si esibirà il duo strumentale Pirlo & Tiraboschi (fisarmonica e chitarra) nell'ambito del festival che sta attraversando numerosi paesi bresciani. Ingresso libero, con possibilità di cenare prenotandosi al numero 348.6236742.

 

Il festival è un’iniziativa di “Brescia Buona. Il gusto dell’accoglienza”, una rete formata da dieci cooperative sociali, attive in provincia di Brescia nell’ambito della ristorazione e dell’accoglienza solidale. Scopo della rete è favorire la conoscenza reciproca, condividere buone prassi e sviluppare azioni di valorizzazione delle attività e dei prodotti attraverso iniziative culturali e di comunicazione.

La programmazione presenta eventi culturali realizzati nelle dimore del gusto e dell’accoglienza che aderiscono al progetto. La tappa di domani sera, dal titolo “Altrove”, offrirà l’esibizione del fisarmonicista Ermes Pirlo insieme al chitarrista Marco Tiraboschi. I due proporranno un repertorio molto vario, che attraversa diversi paesi: Italia, Spagna, Francia, Est Europa, Stati Uniti, Argentina e atri ancora.

Il menù della serata prevede spiedo con polenta, dolce della casa, acqua e vino al prezzo di 20 euro, mentre lo spiedo da asporto - disponibile sempre su prenotazione - costa 13 euro.

Il prossimo appuntamento del festival sarà alla cascina Clarabella di Cortefranca il 19 agosto, con il duo Piergiorgio Cinelli & Giovanni Colombo. Per info, www.bresciabuona.it.

Riceviamo e pubblichiamo.

Spettabili redazioni,

oggi mercoledì 14 luglio dalle ore 12:00 alle ore 14:00 in Piazza Paolo VI a Brescia la scrivente Federazione, con la partecipazione del Tavolo provinciale Basta Veleni e di ogni altra formazione sociale che vorrà esprimere la propria intenzione di difendere il fiume Chiese, terrà un PRESIDIO DI PROTESTA contro la nomina del Commissario straordinario per la depurazione del lago di Garda e la linea intenzionale stessa del Commissario Attilio Visconti, Prefetto di Brescia, che ignora le soluzioni tecniche elaborate con uno studio preliminare dalla nostra Federazione, già pubblicate dal 14 maggio e depositate sia presso la Cabina di regia del Ministero che presso la Segreteria dello stesso Ministro della transizione ecologica; soluzioni tecniche che dimostrano la fattibilità della ristrutturazione e del potenziamento dell'esistente sistema di depurazione gardesano, con un non trascurabile risparmio della spesa pubblica, senza l'aggravio di costi sociali e liti con i territori limitrofi, e con tempi certi di realizzazione.

Federazioni Associazioni Fiume Chiese e Lago d’Idro

 

 

 

 

Sono aperte fino al 29 luglio le iscrizioni a “100 leve – Dote comune 2021”, il progetto di tirocinio formativo, finanziato dal Comune di Brescia e da Regione Lombardia, pensato per avvicinare persone disoccupate o inoccupate al mondo del lavoro tramite un’esperienza all’interno delle realtà del Terzo settore cittadino.

 

Il tirocinio, che riguarderà ambiti amministrativi, sociali e culturali, durerà 12 mesi per 20 ore settimanali, con 72 ore annuali di formazione, per 50 posti disponibili. Ai partecipanti sarà corrisposta un’indennità mensile di 400 euro e Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani rilascerà una specifica certificazione di competenze, utile nella ricerca di un impiego futuro.

I candidati interessati possono reperire tutte le informazioni sul bando e compilare telematicamente la domanda entro e non oltre il 29 luglio 2021 accedendo al sito del Comune di Brescia alla pagina

https://comunebrescia.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=bando_dotecomune_2021

Un’apposita commissione provvederà ad abbinare i candidati con i progetti formativi disponibili. Per partecipare occorre essere maggiorenni, disoccupati o inoccupati e residenti in Lombardia.

Il tirocinio sarà avviato il 30 settembre 2021.

Per questa edizione sono disponibili 18 tirocini in area amministrativa, 21 tirocini in area sociale e

11 tirocini per l’area “comunicazione e cultura”.

Per ulteriori informazioni sulla procedura è possibile rivolgersi al Servizio Politiche Giovanili del Comune di Brescia (tel. 030-2978919/8964, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Tutte le informazioni saranno inoltre scaricabili dai siti www.dotecomune.it e www.anci.lombardia.it

Enti aderenti

 

Anolf

ANT

ANTEAS

ARTICOLO1

Asilo Notturno Pampuri

AUSER

Bambini Braille

CFP Educo

Confcooperative

Coop. Elefanti Volanti

Coop. La Vela

CSI

Essere

Fobap

Fobap

Casa di Dio

Forum Terzo Settore

Fraternità Sistemi

IMPRIMIS

Il Telaio

Immobiliare Sociale Bresciana

Infrastrutture Sociali

La Rete

MCL

San Giuseppe

Solidarietà Viva

Vicenzo Foppa

UIC

Abibook

AAB

Acli Cristo Re

Bi Solution

Contatto

K-Pax

Libertas

Riccardo Pampuri

 

 

 

In occasione del presidio di Salò previsto dal Comitato Referendario Acqua Pubblica di Brescia e del tavolo Provinciale Basta Veleni sabato 17 luglio quale iniziativa di contrasto alla nomina del Commissario Straordinario alla depurazione del Garda, confermando la propria adesione a tale presidio, il Comitato GAIA organizza una serata di sensibilizzazione e conoscenza relativa al fiume Chiese che è ritornato al centro del dibattito sulla depurazione gardesana a seguito delle affermazioni del Commissario Straordinario che ha dichiarato che "il Fiume Chiese è un fiume morto" e che nel suo mandato "deve tutelare il lago di Garda e NON il fiume Chiese". Così si legge nella nota del Comitato Gaia.

Con questa serata PRO fiume Chiese gli organizzatori, con la collaborazione dei registi e dei partecipanti ai due cortometraggi, intendono dimostrare che il fiume Chiese è un fiume vivo e vitale per le comunità che attraversa.

La serata prende il nome di “Sguardi sul fiume”. Appuntamento con i cortometraggi dedicati al Chiese alle ore 20.45 al Cinema salone Pio XI di Gavardo. Conduce l’evento Mirko Savi. Ingresso gratuito.

 

 

 

La Provincia di Brescia, in collaborazione con i Comuni di Botticino, Nuvolera, Nuvolento, Paitone e Serle, ha organizzato il convegno "Cave di marmo e pietre ornamentali: analisi di una crisi, progetti e prospettive" che si terrà venerdì 16 luglio dalle ore 9.45 alle ore 12.45 presso il Teatro Centro Lucia di Botticino. 

 

A portare i saluti istituzionali saranno: 

  • Giambattista Quecchia - Sindaco di Botticino
  • Gian Maria Flocchini - Presidente Comunità Montana Valle Sabbia
  • Samuele Alghisi - Presidente Provincia di Brescia
  • Alessandro Mattinzoli - Regione Lombardia

Seguiranno le relazioni tecniche introduttive di:

  • Pierangelo Barossi - Provincia di Brescia
  • Filippo Dadone - Regione Lombardia

e gli interventi di:

  • Luisa Senini - Consorzio marmisti bresciani
  • Giovanni Merendino - Consorzio produttori marmo Botticino Classico
  • Giuliano Ghirardi - Consorzio cavatori del marmo del bacino della Valle di Nuvolera
  • Andrea Agnelli - Sindaco di Nuvolera
  • Ugo Ragnoli - Vicesindaco di Serle
  • Ibrahim Nianf - FILLEA - CGIL
  • Sara Piazza - FILCA - CISL Brescia
  • Eugenio Massetti - Vicepresidente Camera di Commercio di Brescia

Il convegno, moderato dal vicepresidente della Provincia di Brescia, Guido Galperti, si concluderà con gli interventi di:

  • Raffaele Cattaneo - Assessore Ambiente di Regione Lombardia
  • Alessandra Todde - Viceministro Sviluppo Economico (da confermare)

 

Nel rispetto delle normative anti-Covid19 l'evento è a partecipazione gratuita previa prenotazione obbligatoria al numero 3403913752.

 

Venerdì 23 luglio alle 20:30, in piazza degli Alpini, Luca Flocchini presenterà la sua autobiografia dal titolo "Eh già... sono ancora qua". Dalle 19 possibilità, per chi lo desidera, di cenare con pane e salamina.

Luca Flocchini, di Odolo, è molto conosciuto in Valsabbia per il coraggio e la simpatia. Un terribile incidente d'auto in Namibia quando aveva solo 24 anni l'ha costretto per quasi un anno a restare sospeso tra la vita e la morte e reso da allora tetraplegico. Un'esperienza terrificante, che avrebbe potuto distruggerlo e che invece, grazie alla sua forza d'animo, è diventata un'occasione di rinascita, di ricominciare da capo affrontando una a una le difficoltà e le complicazioni, trovando ogni giorno in se stesso motivazioni e speranza, perfino ottimismo e serenità.

La sua storia commovente è raccontata in un libro che vale la pena leggere perché insegna a trovare nuovi punti di vista per affrontare la quotidianità: il suo amore per la vita è contagioso e invita chiunque a riconciliarsi con le proprie difficoltà e i propri limiti, di qualsiasi natura essi siano. Luca è un combattente senza retorica e si offre al pubblico con semplicità e ironia, facendo mescolare lacrime e sorrisi o addirittura risate. Il titolo del volume, ispirato al pezzo di Vasco Rossi, celebra la pienezza della vita nonostante tutto e Luca è un testimone di quanto la consapevolezza e l'ottimismo possano trasformare le persone, giungendo a fargli affermare che nella vita ci sono cose più importanti perfino della guarigione fisica. Luca sa sfidare il destino perché non si arrende allo sconforto e perciò ha molto da dire a ognuno di noi.

Dopo la serata di Vallio, Flocchini sarà a Idro sabato 21 agosto e a Roè Volciano domenica 26 settembre, mentre un incontro a Gavardo è in programma a breve, anche se la data non è ancora stata fissata.

Giovanna Gamba

Nella foto, Luca Flocchini al Vittoriale, dopo il concerto di Antonello Venditti che gli ha regalato il suo cappello. 

 

 

Via libera dal Consiglio Regionale della Lombardia al progetto di legge 134 “Interventi per la valorizzazione delle strade e dei sentieri di montagne di interesse storico”. A seguito dell’approvazione è intervenuto il vicecapogruppo della Lega e firmatario del PDL, Floriano Massardi.

 

“Lo sviluppo delle aree montane – ha affermato Massardi – ha bisogno di progetti che permettano di far conoscere ai flussi turistici le bellezze naturali e paesaggistiche del territorio. Questo comporterebbe notevoli vantaggi sotto il profilo economico, sociale e di contrasto allo spopolamento delle nostre montagne”.

“Grazie al grande contributo della Lega in VIII Commissione e in Commissione Montagna – continua il consigliere regionale – oggi possiamo contare su una legge che promuove una valorizzazione a 360 gradi delle strade e dei sentieri montani, con l’obiettivo della loro manutenzione, riqualificazione e di favorire le iniziative divulgative dei relativi itinerari”.

“La normativa stabilisce la definizione di strada e sentiero di montagna, con la creazione di due elenchi che costituiranno il riferimento per i futuri finanziamenti. Viene istituita inoltre una sezione del catasto regionale per i sentieri di montagna, mentre per le strade storiche di montagna sarà creato un apposito registro. I tracciati, così classificati, saranno oggetto di interventi di conservazione e recupero, di manutenzione ordinaria e straordinaria. Saranno promosse iniziative di divulgazione degli itinerari per sviluppare l’attrattività turistica, mettendo in luce gli aspetti ambientali, culturali e paesaggistici”.

“Per questa legge – conclude  Massardi – è già stato messo a bilancio un milione di euro, stanziamento che dovrà essere replicato anche nei prossimi anni, così come prevede un ordine del giorno approvato oggi dall’aula”.

 

 

Riceviamo e pubblichiamo

Il Comitato Desenzano più Verde  non ci sta!  Visto il rumore, e i "rumors", suscitati dalla nostra raccolta firme, soprattutto dopo la consegna in Comune di Lunedì,  preme fare qualche chiarimento. Il Comitato Desenzano più Verde è un comitato civico, di liberi cittadini,  non iscritti ad alcun partito politico. Abbiamo istituito una raccolta firme NON contro la scuola, ma PER la tutela del Parco del Laghetto nella sua interezza. Compresa quella che sarebbe un parcheggio o area adibita ai servizi, ma che di fatto è un'area verde, ben piantumata e fruita da molti. Ai banchetti abbiamo esposto in modo chiaro ed inequivocabile il progetto e la mappa del luogo e abbiamo spiegato ai cittadini le cose in modo altrettanto chiaro ed inequivocabile. Non tutti erano d'accordo,  con qualcuno c'è stato un bel dibattito,  ma insinuare che abbiamo ingannato 2076 persone mi sembra eccessivo e per niente rispettoso di questi 2076 cittadini, che hanno espresso in forma libera e democratica il loro dissenso verso la scelta dell'amministrazione 

 

Nessuno, prima di noi, si è preso la briga di informare i cittadini, nessuno li ha coinvolti su di un tema così importante come la costruzione di una nuova scuola, tema che interesserà anche e soprattutto le generazioni a venire. Adesso è un po' tardi per rattoppare con accuse e voci una evidente mancanza di corretta comunicazione da parte dell'amministrazione. 2076 liberi cittadini meritano maggiore rispetto

cordiali saluti 

 

Paola Botti

Comitato Desenzano più verde

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:8.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:107%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri",sans-serif; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:"Times New Roman"; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-fareast-language:EN-US;}

Altri articoli...