Strumenti

Cinque cartelli Pedibus sono stati predisposti nella mattina di giovedì 7 novembre in alcuni punti di Gavardo. Il Pedibus, attivo nel paese ormai da alcuni anni grazie al Comitato Genitori con il supporto dell’Amministrazione comunale, permette di offrire questa opportunità alle famiglie gavardesi. La richiesta da parte delle famiglie è in continuo aumento e ad oggi sono ben 42 i bambini che usufruiscono di questo servizio. Ad accompagnare i piccoli alla scuola primaria sono i volontari del Gruppo di Cammino di Gavardo, insieme a dei nonni e a qualche genitore che si è messo a disposizione.

“Questo servizio è molto importante e deve essere valorizzato” afferma Ombretta Scalmana assessore all’Istruzione di Gavardo, “viene incontro alle famiglie che di primo mattino devono andare al lavoro lasciando i figli in sicurezza. Inoltre, viene evitato il transito in automobile per giungere alle scuole attraverso il paese, le cui strade sono già intasate e trafficate in un orario di punta. Questo diviene salutare non solamente per il traffico ma anche per l’ambiente. L’andare a piedi attraverso il paese è anche un’ottima occasione per i bambini per fare movimento e contrastare la sedentarietà, per apprendere l'educazione stradale sul campo e diventare più autonomi. Non da ultimo, si crea complicità e relazione tra i bambini, per cui l’andare a scuola non è più solo uno spostamento da casa ma un “fare un pezzo di strada insieme”. L’amministrazione comunale non può che incentivare questo servizio rendendolo così più strutturato. Naturalmente, il ringraziamento va al Comitato Genitori, a tutti i volontari e alle persone che lo rendono possibile nei diversi modi”.

I bambini durante il tragitto indossano il gilet e, in caso di pioggia, la mantellina gialla del Pedibus così da essere visibili e riconoscibili. Gli accompagnatori non sono mai improvvisati, seguono infatti delle lezioni preparatorie tenute dalla Polizia Locale e durante l’anno partecipano a dei momenti di verifica per migliorare il servizio stesso.

Ad oggi le fermate sono cinque, ora riconoscibili e ben visibili grazie ai cartelli predisposti dall’assessore ai Lavori Pubblici Emanuel Perani e dall’Ufficio tecnico del comune di Gavardo: si parte dalla Biblioteca per passare poi in piazza Marconi, all’inizio di via S.Maria nei pressi dell’ ex scuola elementare, via Dossolo per giungere infine all’Istituto Comprensivo.

Le responsabili del Pedibus ricordano che i bambini possono usufruire del servizio esclusivamente a seguito dell’adesione formale tramite il modulo specifico che viene distribuito nelle scuole ad inizio anno scolastico e che si può chiedere agli accompagnatori in qualsiasi momento dell’anno.

E’ totalmente gratuito ed è attivo da ottobre a giugno. Ad oggi il servizio è di sola andata e si effettua in tre mattine, il martedì, il mercoledì e il venerdì. Gli accompagnatori purtroppo non sono molti e il servizio non sarebbe possibile senza il generoso supporto del Gruppo di cammino; da qui l’appello per trovare nuovi volontari, anche tra gli stessi genitori.

Chi volesse aderire come volontario si può rivolgere direttamente agli accompagnatori nelle mattine sopra indicate. Questo permetterebbe non solo di riuscire ad effettuare il servizio per tutte e cinque le mattine della settimana ma di poter attivare altre linee che possano coprire aree diverse del paese, soddisfare le numerose richieste e rendere Gavardo in linea con un modello di sviluppo sempre più sostenibile.