Strumenti

Benito Mussolini rimane cittadino onorario di Salò. Lo ha deciso il Consiglio comunale che ha respinto a maggioranza la mozione per la revoca della cittadinanza al duce nella città gardesana, capitale della Repubblica sociale italiana qui insediata da Mussolini nel settembre del '43. La  mozione presentata dal gruppo di opposizione Salò Futura ha avuto 14 voti contrari, tutti quelli della maggioranza di centrodestra più due della lista di minoranza Insieme per Salò.

La cittadinanza onoraria fu attribuita a Mussolini dal commissario prefettizio di Salò nel 1924. La maggioranza del sindaco Giampiero Cipani ha respinto la mozione con la motivazione - citiamo da La Repubblica - che "l'unico modo per debellare l'ideologia sbagliata del fascismo è dimostrare con i fatti che la nostra idea di Stato, liberale e democratico, è quella giusta, è una mozione strumentale e anacronistica".