Strumenti

Alla 38^ edizione D’inverno sul Po, gara nazionale di canottaggio di gran fondo (5 km), che si è svolta sabato 13 febbraio e domenica 14 febbraio nel centro di Torino, gli atleti della Canottieri Garda Salò hanno vinto due medaglie d’oro e testato la preparazione invernale.  

Nella fredda giornata di sabato, dedicata alle barche corte, tre atlete U23 hanno vinto la medaglia d’oro: si tratta di Priscilla Olivetti e Chiara Bertelli sul 2 senza e Vittoria Tonoli sul singolo. 

“La D’Inverno sul Po è un banco di prova a livello nazionale, oltre ad essere la regata finale verso la stagione estiva, strutturata sulle distanze classiche del canottaggio. Siamo molto soddisfatti dei risultati di sabato, con un po’ più di esperienza su quel tracciato di gara avremmo potuto conquistare più podi, ma siamo soddisfatti della preparazione invernale. Tutto impeccabile dal punto di vista organizzativo ed è sempre spettacolare regatare a Torino”, commenta Stefano Melzani, responsabile tecnico della sezione canottaggio della Canottieri Garda Salò.

Domenica 14 febbraio invece è stata la volta delle gare riservate alle barche lunghe, con la partecipazione di tre 4 di coppia e dell’8 femminile. Le ragazze dell’8 sono arrivate al 4° posto a soli quattro secondi dal podio, 5° posto per Vittoria Tonoli in equipaggio sul 4 di coppia senior della Lario. 6° posto per il 4 di coppia Junior maschile composto da Andrea Apollonio, Martin Papa ed Emanuele Di Staso, con Gabriele Bettineschi della Sebino. Proprio questi tre atleti della Canottieri mercoledì 17 febbraio parteciperanno al raduno della nazionale Junior a Corgeno (VA). Settimo posto infine per il 4 di coppia Junior femminile formato da Matilde Tonoli, Giulia Maroni, Lia Spiazzi e Alessia Polini.
Ampia l’adesione alla manifestazione, con 73 società presenti nella giornata di sabato e 75 in quella di domenica.

Dal 1983 la Società Canottieri Esperia-Torino nel mese di febbraio organizza la regata internazionale di fondo D'INVERNO SUL PO, inizialmente dedicata esclusivamente alle imbarcazioni 8+ ed ora estesa alle diverse tipologie di barca. Il suggestivo percorso attraversa il centro storico di Torino, partendo dalla collina, attraversando i parchi sino ai Murazzi Gipo Farassino, per una distanza complessiva di 5 km.
La pandemia da SARS COV 2 ha condizionato sia la manifestazione, diventata di carattere nazionale, sia il programma e il regolamento, per consentire agli atleti di gareggiare in totale sicurezza.