Strumenti

È stata siglata nei giorni scorsi la convenzione intercomunale con le guardie ecozoofile volontarie di Anpana (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente), al fine di salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini.

L’obiettivo verrà perseguito tramite un’azione di vigilanza volta a valorizzare e difendere i luoghi pubblici - soprattutto parchi ed aree di pregio naturalistico - da abbandono abusivo di rifiuti; sarà inoltre monitorata la correttezza nella gestione dei cani in tutti gli spazi pubblici. Più volte la settimana, le guardie ecologiche volontarie effettueranno sopralluoghi nelle zone maggiormente interessate da tali fenomeni, sanzionando eventuali trasgressori. Il servizio di vigilanza degli operatori di Anpana è iniziato questo fine settimana e l’impegno totale previsto è di circa 800 ore per l’intera stagione.

«Questo intervento – spiega il sindaco di Lonato Roberto Tardani – rientra nel più ampio progetto di “sicurezza partecipata”, obiettivo che sta particolarmente a cuore all’amministrazione comunale e che si sta realizzando, già dallo scorso anno, anche attraverso una serie di altri progetti e attività congiunte con le vicine amministrazioni di Bedizzole e Calcinato». La convenzione intercomunale con Anpana è stata siglata infatti dai sindaci Roberto Tardani (Lonato), Giovanni Cottini (Bedizzole) e Marika Legati (Calcinato), alla presenza degli assessori alla Sicurezza Roberto Vanaria (Lonato) e Stefano Vergano (Calcinato).