Strumenti

Notte di controlli sul Basso Garda, tra il casello autostradale e le vie della movida desenzanese. L'obiettivo dichiarato è quello di contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

L'operazione attuata durante il fine settimana ha visto in campo un grande dispiegamento di forze: sei pattuglie della Polstrada, una della Squadra Mobile, Volanti della Questura e il medico della Polizia di Stato. Rispetto al passato, gli agenti possono contare su una novità ossia l’impiego, in via sperimentale, di un kit per verificare la positività alle diverse droghe.

Gli automobilisti sottoposti ai controlli sono stati ben 129 e fra loro qualcuno è finito nei guai: quattro conducenti avevano infatti livelli di alcol ben al di sopra della soglia tollerata, al punto da essere denunciati penalmente. Due persone, invece, sono state punite con una sanzione amministrativa. I test antidroga hanno dato esiti ancora più preoccupanti: su sette automobilisti controllati, ben quattro sono risultati positivi a cocaina, anfetamine e marijuana. I controlli hanno infine evidenziato anche situazioni di persone non in regola con la patente o la carta di circolazione.