Strumenti

Domenica 24 febbraio alle 18 e alle 21 il celebre attore andrà in scena al Teatro Centro Lucia con lo spettacolo “È questa la vita che sognavo da bambino?”, un monologo sulla vita di tre grandi sportivi italiani.

Il ciclista Luisin Malabrocca, l’alpinista Walter Bonatti e lo sciatore Alberto Tomba: sono loro i tre personaggi di cui Argentero narrerà vita e vicende sportive. Tre protagonisti diventati “eroi” per motivi diversi, che hanno segnato profondamente la società e la storia del periodo in cui hanno vissuto grazie alle loro imprese sportive e alla loro personalità.

Luisin Malabrocca è l’inventore della Maglia Nera, il ciclista che al Giro d’Italia del 1946 raccolse le simpatie popolari arrivando ultimo alle tappe e ricevendo, per questo, doni e solidarietà da parte del pubblico. Nell’Italia stremata dalla Seconda Guerra Mondiale il mito dell’anti-eroe, infatti, riscuoteva successo.

Walter Bonatti è l’alpinista che quasi in vetta al K2, arrivato a oltre 8000 metri d’altezza, venne tradito dai suoi compagni di spedizione e capì a proprie spese che la peggiore minaccia per l’uomo è l’uomo stesso.

Alberto Tomba, lo sciatore soprannominato “Tomba la bomba”, grazie alla sua bravura e alla sua leggerezza, riuscì negli anni Ottanta a far sognare l’intera Nazione con le sue imprese sulle piste da sci.

Luca Argentero, affermato attore italiano in ambito cinematografico, teatrale e televisivo, porta sul palco uno spettacolo che racconta non solo le vicende dei protagonisti ma anche la storia d’Italia, contestualizzando le gesta nei periodi storici in cui hanno avuto luogo. Lo spettacolo è diretto da Edoardo Leo e prodotto dalla Stefano Francioni Produzioni. Musiche di Davide Cavuti.