Strumenti

Pieno successo dello scambio culturale con la delegazione francese di Rouen a Bedizzole, Manerba, Padenghe, Moniga, Soiano e Polpenazze. 

Da alcuni anni, Bedizzole e i cinque comuni dell’Unione della Valtenesi hanno firmato in Normandia un gemellaggio con 14 comuni del Plateau Est de Rouen, in Francia, e promuovono numerose iniziative per far crescere sensibilità e attenzione verso la cultura europea che ci accomuna. Nei giorni scorsi, è giunto in Italia un gruppo di 47 francesi dei comuni gemellati: sindaci e amministratori, figure istituzionali di vario tipo, alcuni studenti del liceo tecnologico locale (intitolato non a caso all'italiano Galilei) e una dozzina di ragazzi del conservatorio di Rouen, compresi fra gli 11 e i 18 anni. Tutti sono stati accolti e ospitati per un'intera settimana da famiglie della nostra zona e, guidati dal comitato di gemellaggio, sono stati coinvolti in numerose iniziative musicali, artistiche, gastronomiche e storico-culturali all'insegna della scoperta di “Suoni e sapori” della nostra terra: visite guidate nei comuni ospitanti, ma anche in altri luoghi caratteristici del Garda e nelle città di Brescia e Verona, concerti, mostre, musei, senza tralasciare il passaggio in alcune aziende produttrici di olio e vino. Il tutto culminato con la trasferta di una giornata all’EXPO. 

I francesi hanno vissuto una settimana molto intensa e si sono detti entusiasti dell'accoglienza, sottolineando la simpatia e la disponibilità delle famiglie ospitanti, mentre la presidente e anima del comitato, prof. Teresa Monetti, ha evidenziato la positiva sinergia creatasi grazie anche al patrocinio delle amministrazioni locali coinvolte, che hanno effettivamente collaborato all'ottima riuscita dell'iniziativa. Un ringraziamento va anche ai numerosi privati che hanno sostenuto l'evento, prima fra tutti la BCC di Bedizzole. L’anno prossimo sarà invece una delegazione italiana a raggiungere Rouen per una visita alla Normandia e a Parigi, come hanno anticipato i rappresentanti del comitato d'oltralpe. L'invito è fissato per marzo 2016 e gli organizzatori hanno già delineato alcune tappe del percorso.

Nel frattempo, il comitato promotore del gemellaggio sarà presente con una postazione a Bedizzole, durante la notte bianca del 1° giugno, e mostrerà foto e video della settimana trascorsa, oltre a fornire informazioni a tutti gli interessati. La speranza dichiarata è di iscrivere numerosi nuovi associati in previsione dei prossimi giochi europei del 2017, di cui Bedizzole e la Valtenesi saranno paesi ospitanti e organizzatori. C'è bisogno di tanta energia!

Giovanna Gamba