51media2

Strumenti

Ci saranno anche 150 bresciani, tra gli oltre 7000 aclisti che sabato 23 maggio incontreranno Papa Francesco nell’Aula Paolo VI (Sala Nervi) in Vaticano.

 

L’udienza con Papa Francesco sarà una grande occasione di far sentire l’affetto e la vicinanza di tutta la nostra associazione per un Pontefice che sta aiutando tutta la Chiesa a riscoprire la bellezza del messaggio evangelico. Inoltre sarà il modo più bello per festeggiare i 70 anni dell’associazione (fondata nel secondo dopoguerra).

L’incontro con il Santo Padre si tiene a distanza di nove anni dall’incontro con Benedetto XVI, riservato al solo gruppo dirigente dell’Associazione, ed a ben tredici di distanza da quando invece Giovanni Paolo II ricevette un’ampia rappresentanza della presenza territoriale italiana ed internazionale dell’associazione.

I primi 2 pullman di bresciani partiranno nella giornata di venerdì 22 maggio (con una sosta per visitare la città di Viterbo); un altro pullman invece raggiungerà Roma direttamente sabato 23 maggio. La delegazione bresciane è guidata dal Presidente provinciale Roberto Rossini e dall’Accompagnatore spirituale don Mario Benedini. Insieme a loro ci saranno molti dirigenti provinciali e degli oltre 70 circoli della provincia, molti promotori sociali e lavoratori dei servizi delle Acli.