Strumenti

Di nuovo sul depuratore a Gavardo. L'intervento del consigliere regionale della Lega Floriano Massardi. Ecco il comunicato della Regione.

“Credo che l’appello alla politica, ovvero quello ad essere più responsabili, Alghisi lo debba fare prima di tutti a se stesso, visto e considerato che è proprio dal territorio che è arrivata la richiesta di un confronto e di maggiore condivisione circa il progetto del nuovo depuratore del Garda, richiesta rimasta ignorata da parte della Provincia, nonostante le promesse fatte.” Questa la replica di Floriano Massardi, vice capogruppo della Lega al Pirellone alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente della Provincia di Brescia Alghisi.

"Fra l’altro – prosegue Massardi – siamo ancora in attesa che Alghisi mantenga la parola data all’ultimo incontro presso l’UTR di Brescia, ovvero che convochi in tempi rapidi un tavolo dove venga messo a disposizione di tutti il progetto di Acque bresciane alla presenza di tecnici degli enti locali e si valutino tutte le soluzioni possibili, senza preclusioni di sorta.

Inoltre non è accettabile questo continuo scaricabarile nei confronti della Regione, che con buona pace di qualcuno, pur non avendo la possibilità di toccare palla in questa partita, si è messa comunque d’impegno, grazie alla grande disponibilità dell’Assessore Foroni, per mediare e trovare una soluzione condivisa con tutto il territorio.

Invito quindi la Provincia a finirla una buona volta con i giochetti, fatti nel tentativo di intorbidire l’acqua e di scaricare le responsabilità sulle spalle altrui. Occorre cambiare atteggiamento ed agire in maniera assennata, ovvero mantenendo la parola data. Si convochi quindi una buona volta questo benedetto tavolo, alla presenza di tutti gli attori interessati (Acque bresciane e tecnici individuati dai Comuni) e si affronti la questione in modo maturo e responsabile, dando una volta tanto – chiosa Massardi – prova di maturità istituzionale.”