Strumenti

La pubblicità affissa a Brescia di un treno (Italo) ha suscitato qualche critica da parte di una nostra lettrice che ci ha inviato questa lettera. Non sempre tutte le campagne pubblicitarie ci paiono molto azzeccate. Questa è quanto meno poco elegante. Uno scopo tuttavia lo ha raggiunto: fa effettivamente fa parlare di sè.

 

 

Caro direttore

Ho visto la pubblicità di Italo il treno che passerà anche da Brescia. Ho letto sui manifesti: 'Pota che vantaggi'!! O roba del genere comunque col "pota"! Mi piacerebbe conoscere quel genio della comunicazione che ha ideato questa campagna per chiedergli: 1) se conosce il vero significato di quella parola (pota è il termine dialettale con cui si definiscono gli organi genitali femminili) e se quindi in Sicilia lo slogan potrebbe essere "Minchia che vantaggi!", 2) se considera tutti i bresciani degli ignoranti cui rivolgersi come se fossimo trogloditi analfabeti! Non ho mai preso questo treno e ora posso andarne fiera!

Una lettrice indignata