51media2

Strumenti

Prima l’amore, poi il ricatto. Una sedutrice con attitudini criminali, che cerca le proprie vittime sul web, le irretisce e poi le minaccia, a scopo di estorsione.

 

Lei è una 43enne rumena, disoccupata, residente a Lonato (Brescia), la quale, circa tre anni fa, contatattò su un sito internet di incontri un uomo bresciano con il quale intrecciò una relazione. Il soggetto in questione era spostato, un particolare fondamentale in questa storia. L’amante le fa regali e la sostiene economicamente fino a quando decide di interrompere la relazione con la 43enne. Una decisione che non viene accolta di buon grado dalla donna che decide così, aiutata da un amico,  ricattarlo, arrivando a chiedergli 1000 euro la settimana, altrimenti avrebbe rivelato alla moglie le prove della sua relazione extraconiugale.

La vittima decide però di non sottostare alle richieste della donna e decide di raccontare l’accaduto ai carabinieri di Desenzano che raccolgono anche una denuncia per minacce subite dall’uomo da parte dell’amico della rumena, che era arrivato a intimargli di consegnare il denaro, armato di spranga.

Scatta quindi la trappola dei militari dell’Arma che, dopo avere tentato di incastrare la coppia di ricattatori una prima volta, durante la consegna di 500 euro, ci riprovano, questa volta riuscendo ad incastrarli. La coppia criminale viene così arrestata conl’accusa di estorsione continuata.