51media2

Strumenti

Il nuovo primo cittadino è stato eletto per una manciata di voti (solo 52 in più dell'avversario) dopo lo spoglio della notte.

Alla fine, con 3318 voti (50,39%) il sindaco di Lonato è Roberto Tardani, Lega Nord, sostenuto dalle liste Forza Lonato, Giovani per Tardani, Bocchio per Tardani, Noi con Lonato del Garda e, ovviamente, dalla Lega Nord. A Flavio Simbeni, candidato del centrosinistra, non sono bastati  3266 voti, corrispondenti al 49,61%.

Una differenza di sole 52 preferenze in uno scontro elettorale acceso, che ha visto una rimonta molto significativa di Simbeni, fermo al 26,50% dopo il primo turno. L'intesa tra cinque partiti siglata alla vigilia del ballottaggio ha permesso un buon recupero, ma ha mancato l'obiettivo di ribalaltare i risultati del 31 maggio scorso, consegnando per la terza volta di seguito Lonato al centrodestra. Tardani, tra l'altro, era già stato sindaco nel biennio 1983/84.

L'affluenza è scesa al 55% degli aventi diritto, mentre quindici giorni fa era stata del 66%. Tardani diviene dunque il sindaco di una cittadina frammentata (12 le liste che si erano presentate alla competizione) e attualmente spaccata a metà e raccoglie l'eredità di Mario Bocchio, sindaco del suo stesso schieramento per due mandati.

Giovanna Gamba