Strumenti

“L’Onorevole. Egidio Chiarini, l’uomo, il sindaco, il deputato”.  E’ questo il titolo del volume curato da Maria Paola Pasini che verrà presentato nell’ambito della serata augurale promossa dall’amministrazione comunale di Mazzano. Appuntamento questa sera, sabato, alle ore 20.45 al palazzetto dello sport in viale Mazzini a Molinetto. Gli auguri in musica sono eseguiti dalla Banda musicale  “Pietro Lonati” con il maestro Maura Castelnuovo. Partecipa il coro delle classi Quinte delle scuole primarie di Molinetto e Mazzano e l’orchestra Giovanile “Spazi musicali” con il maestro Sandro Torriani.

Ma chi è stato Egidio Chiarini? Un protagonista della ricostruzione del secondo dopoguerra. Un amministratore dedito alla sua comunità. Un parlamentare di altissimo profilo morale, poco incline al compromesso. Un uomo di elevati valori, che per certi versi ha pagato cara la sua coerenza. Tutto questo e molto altro è stato Egidio Charini (1917-2000), sindaco di Mazzano dal 1945 al 1964, deputato Dc dal 1948 al 1958. Uomo della provincia,  diploma di quinta elementare, agricoltore, esponente delle Fiamme verdi, fautore di iniziative altamente innovative per il suo territorio. Generoso, altruista,  integerrimo. A questa figura poco conosciuta, che esprime a pieno la sua attività nel primo ventennio del dopoguerra, l’amministrazione comunale del suo paese, Mazzano, ha voluto dedicare un omaggio, un volume che ricorda alcuni momenti della sua vita pubblica e privata. Un’operazione di recupero della memoria (guidata dal sindaco Maurizio Franzoni) di una figura che tanto aveva significato per la comunità ma che era stata al centro di un rapido processo di oblio soprattutto a livello provinciale.