Strumenti

Questa mattina, alle 10:30 circa, un’automobile che percorreva la provinciale in territorio di Barghe è uscita di strada ribaltandosi fino a finire nel Chiese. Automobilista ricoverato in codice giallo.

Incidente davvero pauroso e ad alto rischio quello incorso a un cinquantacinquenne di Vestone, alla guida di una Dacia Sandero. Mentre percorreva la provinciale proveniente da Barghe e diretto a Nozza, è uscito di strada per cause ancora da accertare e ha finito la sua corsa nel fiume Chiese. Inizialmente si era temuto il peggio, infatti i soccorsi sono stati chiamati in codice rosso, invece il viaggio verso l’ospedale civile di Brescia si è compiuto in un più rassicurante codice giallo. 

Sul posto sono intervenuti i volontari dell'associazione Pronto Emergenza di Agnosine e l’auto infermierizzata, oltre ai vigili del fuoco di Salò, mentre i rilievi sono stati eseguiti da una pattuglia dell’aggregazione valsabbina della polizia locale, ai comandi di Fabio Vallini. L’assenza di frenate fa pensare a un malore o a un colpo di sonno, ma saranno gli agenti a indagare sulle cause. Di certo, per il rischio corso, il conducente, calzolaio a Vestone, è stato molto fortunato, visto che ha percorso un prato, spezzato qualche pianta e fatto un volo di parecchi metri prima di fermarsi nel fiume, dove si è appoggiato sul lato destro, senza essere dunque del tutto sommerso. Avrebbe potuto andare tutto molto peggio, anche perché in prossimità del fiume c'erano due pescatori - che hanno dato prontamente l'allarme - i quali solo per pochissimo non sono stati travolti.

Giovanna Gamba