Strumenti

Figlio del titolare della Fonte Sole srl., l’uomo si è schiantato con la sua autovettura questa mattina intorno alle 7 lungo l’autostrada del Brennero, tra Verona e Mantova. Stava tornando a casa, dopo aver accompagnato al mare la famiglia.

Ercole Bodei, 43enne di Nuvolento, ha perso la vita questa mattina in un tragico incidente lungo la A22 del Brennero. Il drammatico schianto è accaduto poco dopo le 7, nei pressi del casello di Nogarole Rocca. L’uomo viaggiava da solo sulla sua BMW in direzione nord, verso Verona, quando ha sbandato e per un buon tratto di strada ha strisciato contro il guardrail fino a fermarsi.

Le cause del sinistro sono in corso di accertamento da parte della polizia stradale, dato che non è chiaro se Bodei fosse già morto a causa di un malore o se siano state le ferite conseguenti all’urto a non lasciargli scampo. In ogni caso, all'arrivo dei soccorsi per l’uomo non c’era ormai più nulla da fare. Ai soccorritori è restato solo da trasportare la salma presso l'obitorio dell'ospedale Carlo Poma di Mantova, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Bodei era molto conosciuto a Nuvolento, attivo in molte iniziative del paese e impegnato nella Fonte Sole srl, l’azienda di famiglia fondata dal padre Gianfranco e dallo zio Giuseppe, che imbottiglia e commercia acqua minerale. Sposato con Debora, Ercole Bodei lascia una figlia di 16 anni e un bambino di soli 2 anni. La notizia ha destato viva commozione in paese, dove la famiglia viveva in via Garibaldi, proprio dove ha sede l’azienda. 

Giovanna Gamba