Strumenti

I due comuni hanno ricevuto la qualifica conferita dal Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con l'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il patrocinio del Ministero per Attività Culturali e il Turismo.

«Siamo onorati – commenta l’amministrazione comunale di San Felice del Benaco – di aver raggiunto questo traguardo, reso possibile grazie alla vivace e attiva biblioteca di Portese, al Filmfestival del Garda e al Festival Giallo Garda, che con le loro iniziative da sempre promuovono la letteratura e la lettura in dialogo con le arti. E grazie ai progetti di collaborazione, portati avanti tra le nostre scuole e la biblioteca, il Comune di San Felice del Benaco ha superato tutti i criteri di selezione». Stessa soddisfazione si respira anche a Roè Volciano, secondo dei tre comuni bresciani sotto i 5000 abitanti selezionati per il riconoscimento.

Entrare a far parte di questo progetto non solo gratifica il lavoro intrapreso da tutte le parti coinvolte, ma permetterà in futuro di accedere a bandi promossi dal Centro, così da ottenere finanziamenti e incentivi di vario tipo. La qualifica permette dunque di pensare a nuovi modi per incentivare la lettura e non sarà soltanto un trofeo da esporre in bacheca.

Sono in tutto 180 i comuni sotto i 5000 abitanti che sono stati selezionati per il premio; in provincia di Brescia a San Felice e Roè Volciano si affianca soltanto Remedello. Siamo purtroppo una delle nazioni occidentali che legge meno: l'augurio è di riuscire ad essere sempre più efficaci nella promozione di un’attività vitale, che suggerisce sempre nuovi approcci al modo di vivere e di guardare il mondo.